giovedì 7 maggio 2009

Emozioni


Sono sempre riuscita senza sforzo a visualizzare in policolor quello che voglio, abbastanza facilmente fin da quando ero un cucciolo. Nella mia vita mi sono fatta di quei film che non ti dico. Però non riuscivo a focalizzarmi sulle emozioni, non ci riuscivo proprio. Della serie film particolareggiatissimo, sui miei desideri, ma sterile! emozioni a livello sottozero.

Finchè un amico virtuale (tanto per non fare nomi si chiama Fausto) non mi ha detto: Sei innamorata di qualcuno? pensa a quello che provi per lui! Richiama in superficie quelle emozioni che lo riguardano.
Mi pareva un consiglio cretino (con tutto il rispetto per chi me lo aveva dato). Cosa significa richiama in superficie le emozioni. Io ho almeno 4 persone di cui sono innamorata pazza, ma richiamare in superficie le emozioni cosa significa? E invece aveva proprio ragione lui! Concentrandomi sui miei 4 amori biondi ho imparato.

Poco a poco le emozioni sono proprio venute in superficie solo foclizzando il mio pensiero su di loro. Una gioia tangibile che parte dalla pancia e improvvisa investe tutto il corpo fino a scoppiare nella testa, pervadendomi di una voglia di urlare e di ridere irresistibile. E rido veramente, rido di cuore, una risata gioiosa che mi riempie di serenità. Penso che se qualcuno mi vedesse con quel sorriso indelebile stampato sul viso e quell’espressione beata senza motivo, chiamerebbe la neuro!

Così ho imparato ad associare queste emozioni alle visualizzazioni creative, e cavolo ci riesco! Mi viene proprio facile! E’ quasi automatico. se penso a qualcosa che vorrei e che mi renderebbe felice sento proprio nascere dalla mia pancia questo tornado di scintille (non so come descriverlo)!

Ecco questo lo faccio spessissimo, magari con una musica adatta, un quarto d’ora / mezz’oretta, prima di mettermi a lavorare, ma più spesso lo faccio nelle situazioni in cui sono sola e tranquilla, in macchina, prima di addormentarmi, quando vado a correre, quando devo aspettare qualcosa o qualcuno. In queste situazioni rimango perfettamente presente a me stessa (immaginati altrimenti in macchina cosa sarebbe?!?!?), ma invece di lasciare vagare la mente mi concentro su quello che vorrei! (è questa la visualizzazione dinamica? Non so …lo chiederemo a Fausto nella prossima puntata!!!)

già pubblicato su http://www.legge-di-attrazione.net/le-emozioni/

4 commenti:

  1. Sei semplicemente una dolcissima Mamma e Moglie con un cervello vero ed una bellezza interiore, che si legge piacevolmente anche senza averTi mai incontrato di persona. Dio Ti benedica e benedica la Tua Famiglia.
    Ciao sandro

    RispondiElimina
  2. Grazie Sandro ....ma tu sei di parte! eheheheheh
    smack!

    RispondiElimina
  3. Ciao Giovanna, molto utile il tuo scritto, e mi fa piacere leggere della tua facilità a lasciare fluire le emozioni…..ma ti chiedo questo: hai avuto “riscontri” ? Mi spiego…..dopo aver “visualizzato dinamicamente” e in maniera così positiva, si è poi avverato ciò che chiedevi?
    Non è scetticismo il mio, bada bene, è che sto già facendo TANTA fatica a “lasciarmi andare” e a provare gioia, sto facendo tanta fatica, e quindi ti chiedevo “se ne valeva la pena”….

    Grazie A.

    RispondiElimina
  4. Sì sì sì sì!!Ne vale la pena eccome! Riscontri ne ho avuti e continuo ad averne! Certo non è come usare la bacchetta magica che tutto ciò che chiedi si realizza, ma i riscontri ci sono …un po’ alla volta, ma più ti rendi conto di avere risposte e più risposte arrivano. Tutto sta alla nostra convinzione… Sembra incredibile ma più ci credo e più le cose si realizzano. Non è così facile ed immediato… ho scritto un post sulle credenze limitanti che ti invito a leggere. …sono quelle la nostra fregatura, bisogna lavorarci senza combatterle! sembra facile eheheheh! Ma ricorda le emozioni sono sempre e solo di due tipi: Amore e Paura! impara a riconoscerle e il più è fatto!!
    ciao giò

    RispondiElimina