domenica 3 maggio 2009

Il Potere dell'accettazione


Una persona capace di provare accettazione nei confronti dei comportamenti del prossimo, può facilmente essere d'aiuto e di sostegno a chi le sta vicino.
Quando si accetta un altro individuo esattamente per quello che è e per come intimamente è, gli si apre la strada all'indipendenza e all'autonomia psicofisica, gli si permette di aumentare la sua produttività e la sua creatività in modo da valorizzar completamente il suo potenziale.
Sembra un paradosso, ma è solo una gran bella verità Quando una persona sente di essere accettata per se stessa è il momento in cui essa è maggiormente in grado di realizzare in se stessa e nella sua vita grandi cambiamenti, proprio perchè si sente libera, e quindi in grado di crescere ed eventualmente può anche permettersi di cambiare radicalmente perchè ha la certezza che questo non abbasserà il livello di stima nei suoi confronti. Più che in altri rapporti l'accettazione dei genitori è un elisir di lunga vita serena per i figli.
La maggior parte dei genitori è convinta che per modificare (educare) certi comportamenti dei propri figli e per indurli a migliorarsi, l'unica strada sia quella di sottolineare costantemente tutte le cose che non vanno in loro. Quindi ne risulta un continuo di critiche, giudizi, valutazioni, ramanzine, ammonimenti, richiami, punizioni ecc.
Un vecchio proverbio recita:" Ripeti spesso ad un ragazzo che è cattivo e quasi certamente lo diventerà!"
In ogni caso anche se non arriviamo al peggio, con un atteggiamento di non-accettazione, otteniamo sicuramente il risultato di allontanare da noi i nostri figli. I ragazzi smettono di confrontarsi con noi perchè sanno (nella loro testa) che non ci va mai bene niente e si convincono che se ci raccontano quello che gli capita, rischiano solo di contrariarci.
Il linguaggio dell'accettazione invece ci avvicina ai nostri figli, che si sentiranno liberi di aprirsi e di confidarci le loro emozioni, i loro problemi e anche di chiedere il nostro aiuto se serve, dandoci la preziosa opportunità di restare presenti nella loro vita per poter condividere sempre le loro difficoltà e le loro gioie, garantendo loro un costante supporto nell'affrontare costruttivamente delusioni e sofferenze della loro età.
Un figlio accettato si sente in sostanza materialmente amato e le potenzialità di questo stato d'animo sono enormi.
Un ragazzo che sa di essere amato avrà una corretta crescita mentale e fisica e raggiungerà attraverso la crescita della propria autostima, una matura autonomia, riuscendo più facilmente a realizzare il proprio potenziale.

Nessun commento:

Posta un commento