martedì 12 maggio 2009

Sempre tutta colpa dei genitori


Tutti incolpano i genitori dei problemi deo giovani e di quelli che i giovani sembrano creare alla società. "E tutta colpa dei genitori", si lamentano gli esperti di salute mentale alla luce delle statistiche allarmanti... I politici e i tutori dell'ordine rimproverano ai genitori di aver prodotto una generazione di ingrati, di ribelli, di contestaotri, di hippies, di pacifisti (GASP è diventata una qualità negativa) e di renitenti alla leva (per fortuna che è stata abolita) E quando i bambini vanno male a scuola, o diventano emarginati irrecuperabili, insegnanti e funzionari scolastici sentenziano che è colpa dei genitori.
Ma chi aiuta i genitori? Quanto impegno viene profuso nell'assisterli perchè diventino più efficaci nell'educare i figli? E in quali sedi un genitore può imparare quali sono i suoi errori e le possibilità alternative?
Ogni anno milioni di neo-padri e madri si assumono un compito fra i più difficili: prendere un neonato, un piccolo essere quasi totalmente indifeso e assumersi la piena responsabilità della sua salute fisica e psichica e della sua educazione per farne un cittadino produttivo, collaborativo e costruttivo. Si può immaginare un lavoro più difficile di questo? E tuttavia quanti genitori vengono educati a farlo?
Tratto da "Genitori efficaci" di Thomas Gordon - edizioni la Meridiana

Nessun commento:

Posta un commento