venerdì 5 giugno 2009

Leggi Universali


Esistono tre leggi universali che hanno un peso fondamentale sulla vita del mondo in generale e sulle nostra singole vite in particolare esono:
1)LA LEGGE DI ATTRAZIONE;
2)LA SCIENZA DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE;
3) L'ARTE DEL PERMETTERE.
Queste tre leggi sono strettamente correlate tra loro. E l'uso e l'esperienza consapevole di tutte e tre le leggi ci aprono le porte del Paradiso.

La Legge di attrazione, come è noto, si basa sul fatto che: si attira ciò che è simile a sè.
Ed è una legge che agisce SEMPRE, su tutto, in ogni momento, in ogni circostanza. Questa legge regola TUTTO l'andamento dell'universo.

La seconda legge, quella della creazione consapevole deriva direttamente dalla prima e si può riassumere così: Il pensiero si manifesta.
Anche questa legge è vera sempre (universale) che noi lo vogliamo o no. La scienza consiste nel fare ciò intenzionalmente anzichè inconsapevolmente. Se non si riesce ad applicare questa scienza perchè non la si comprende, creiamo la nostra realtà in maniera casuale e spesso negative perchè a causa di un educazione atavica siamo istintivamente portati a concentrarci sui problemi anzichè sulle soluzioni, con il risultato di ingrandire i nostri problemi invece che risolverli.

La terza legge, ossia l'arte del permettere prevede che si accetti di essere ciò che si è e si permetta agli altri di essere ciò che sono.
L'arte del permettere è anch'essa strettamente legata alla comprensione delle due leggi precedenti, infatti permettere agli altri di essere ciò che sono senza giudizio da parte nostra, deriva direttamente dalla comprensione del fatto che nessuno può arrivare a far parte della nostra esperienza e della nostra vita se prima noi non l'abbiamo attirato a noi con il nostro pensiero e con la nostra attenzione, magari sesso anche in modo inconsapevole certamente, ma in ogni caso per nostra diretta responsabilità.
E' assolutamente inutile, improduttivo e sterile lamentarci dell'invadenza della vicina petulante, perchè se ci stressa l'esistenza con la sua presenza, è solo perchè noi con i nostri desideri e con la nostra focalizzazione e con le nostre emozioni glielo abbiamo permesso e continuiamo a permetterglielo. L'abbiamo proprio esplicitamente (anche se non volutamente) invitata a fare parte della nostra esperienza di vita!
Quando riusciremo a capire profondamente tutte e tre queste leggi e ad applicarle intenzionalmente alla nostra vita e alla nostra persona, avremo spalancato definitivamente le porte del nostro paradiso terrestre.
Saremo finalmente liberi di vivere esattamente la vita che vogliamo e che ci siamo progettati.

10 commenti:

  1. ma prima di tutto bisognerebbe capire cosa vogliamo; poi, forse, le leggi vengono da se. l'uomo ha l'incertezza sempre in corpo ed il desiderio...e forse entrambe non fanno andare avanti queste leggi...
    ecco perchè a volte si confonde tutto con il caos!

    RispondiElimina
  2. certo certo! la prima cosa è chiarire bene a noi stessi cosa vogliamo ottenere (e nache questo è un passo da non sottovalutare)! Poi però se conosciamo le modalità di funzionamento di queste leggi è tutto più semplice! Impariamo ad individuare e controllare le nostre emozioni negative ((incertezze, timori, dubbi, angosce) e anche queste sono messaggi da parte della nostra guida saggia, sempre attenta a ciò che ci accade)(vedi "Il solito iceberg"), a sostituirle con delle sensazioni che ci procurino benessere e il più è fatto! Via il caos dalla nostra vita!!! Poi la creazione consapevole, non è proprio proprio una passeggiata, ci sono sempre quelle subdole credenze limitanti che ci infestano, ma già evitare di attirare inconsapevolmente grane, non mi pare cosa da sottovalutare no?!?!

    RispondiElimina
  3. certamente...
    comunque complimenti, è una bella reinterpretazione...guarderò le altre con calma...

    RispondiElimina
  4. ...io ho questa esigenza innata a sdrammatizzare tutto!! ...e forse in un dipinto così è un delitto ... ma è giusto seguire anche l'ispirazione no? Comunque grazie e fammi sapere che ne pensi! ciao a presto

    RispondiElimina
  5. per adesso sono alle prese con lo studio, ma è una promessa che manterrò, magari discutiamo un po' delle tue opere se ti va, credo che per certe ci sia bisogno di una guida, non perchè incomprensibili, ma perchè credo che potrei guardare con occhio diverso visto che sono delle reinterpretazioni!!!

    mi addentro nel cubismo e futurismo per
    un ripasso, vuoi darm uan mano?

    comunque scrivo anche in un altro blog, se ti va di leggermi, sono diversi l'uno dall'0altro, uno è dedicato all'arte, l'altro per il caos che c'è dentro me!!!

    RispondiElimina
  6. certo che mi va! ...qualche esame di storia dell'arte l'ho dato anch'io a suo tempo!! ehehehehe .ma credo che cubismo e futurismo non siano cambiati granchè da allora!!!
    in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  7. Sembra così facile da fare mentre lo leggi, ma poi...

    P.S. Grazie per il commento sul mio post, e per il consiglio, implicitamente richiesto, altrimenti non avrei postato sul blog :)

    RispondiElimina
  8. Ciao giò! Confermo questa lettura per gli episodi che iniziano ad accadadermi in questi giorni ( anche se l'inconscio tenta di sabotarmi visto il cambio di rotta che sot intraprendendo! ). Devo lavorare sull'inconscio e sui limiti. So che sto facendo scelte giuste, ma a volte dentro mi vien da solo " fermati, che stai facendo?" E' un bel TAM TAM, ma vinco io stavolta! Son determinato, e levo questo blocco dal petto ADESSO! Basta ORA! Voglio la vita che so di meritare ( splendida, come tutti voi )!

    @ malex. Sembra facile, non lo è, ma è fattibile! Ti parla un ex scettico. E tutt'ora in lotta, ma sapendo che tutto ciò è possibile? Come, non è di nostra competenza. Va, funziona, punto. Sfruttiamola per farci e fare del bene! iN GRUPPO, SIAMO ANCORA PIU' POTENTI, CI POTREMMO DARE MANO!

    Un saluto giò!

    RispondiElimina
  9. @Malex e @ Francesco Ciao ...in realtà io penso che la parte difficile sia manifestare il famoso milione di Euro. (come non smetterò di ripetere a Francesco) non abbiamo la mentalità giusta istintivamente e costruirsela non è così automatico. Ma la cosa davvero fantastica di tutta la faccenda è come una volta capito come gira il mondo (e le tre leggi qui descritte sono l'essenza del meccanismo. Nessun ragionamento da ingegneri spaziali, ma concetti immediati alla portata di tutti!) siamo in grado, semplicemente con un po' di allenamento di bandire dalla nostra vita tute i generi di grane (dai fastidi alle disgrazie) e realizzare una serenità duratura, in costante crescita!!!
    Allenamento ci vuole solo allenamento! Non dimentichiamo che la parte dell'iceberg fuori dall'acqua è quella che limita il potere della parte di noi somersa (vedi "Il solito Iceberg" più sotto). un abbraccio!!!

    RispondiElimina