giovedì 25 giugno 2009

Ridi che ti conviene!!


La maggior parte degli umani attrae, situazioni, occasioni, opportunità persone in maniera automatica e non in modo consapevole. L’atteggiamento più naturale e più diffuso è quello di fissare la propria attenzione sui problemi da risolvere, preoccupandosi delle cose che non vanno come dovrebbero.
Il tragico è che questo atteggiamento ci porta ad attrarre nella nostra vita altri problemi da risolvere e altre situazioni che non vanno come dovrebbero.

Ci sono invece alcune persone a cui va sempre tutto dritto, che fanno sempre la scelta giusta, e hanno sempre la fortuna dalla loro parte. Sono persone di successo realizzate e serene. Ma qual è la differenza, perché ci sono quelli nati con la camicia, e quelli che si portano sempre appresso la nuvoletta del ragioniere?

Il punto è che quelli nati con la camicia conoscono o perlomeno applicano vantaggiosamente la legge dell’attrazione. Sanno sognare ad occhi aperti e si fanno coinvolgere dai loro sogni.

Sanno (o intuiscono) che l’universo ci porta ciò su cui fissiamo i nostri pensieri. Se non lo sanno proprio esplicitamente, hanno capito qual è l’atteggiamento vincente, così invece di stare sempre a preoccuparsi delle cose che vanno o potrebbero andare male, si concentrano sulle soluzioni dei problemi e sono convinti che le cose non possono che andare di bene in meglio. Sono consapevoli dell’abbondanza e della prosperità che l’universo ci mette a disposizione. Hanno un’elevata autostima, che li porta a vivere relazioni gratificanti. E in ultima, cosa non trascurabile, si circondano di persone positive come loro.

Entrambe le tipologie di persone sono la prova vivente della verità della legge d’attrazione.
Se sei positivo l’universo ti procura coincidenze fortunate, opportunità da sfruttare e situazioni vantaggiose da cogliere.
Se sei negativo l’universo ti realizza tutto ciò che temi e attrae nella tua vita tutto quello che tu chiedi con il focus del tuo pensiero, ossia problemi, carenze, ecc.

Nessun commento:

Posta un commento