mercoledì 29 luglio 2009

LA MEDICINA MAGICA DEI KAHUNA DELLE HAWAII


Liberamente tratto da uno scritto di Maria Fantacci

I Kahuna o "Guardiani del Segreto", nativi delle isole Hawaii sono i custodi della tradizione e delle arti segrete di magia della cultura hawaiana.
L’"Huna" la dottrina “segreta” dei Kauna riflette la profonda comprensione che essi hanno dei meccanismi psicologici e fisici dell'essere umano e dell'energia vitale che connette l'uomo al resto dell'universo. I modi di comunicazione fra Consapevolezza, Forza Vitale e Materia Invisibile, sono I fondamenti della dottrina hawaiana

I Kahuna sono sostanzialmente degli sciamani guaritori. Essi da sempre hanno compreso che la psiche umana è un sistema tripartito composto da due "anime" e da uno "spirito guida" o che corrispondono rispettivamente a quelle che oggi conosciute come mente conscia, inconscia e superconscia.
I Kahuna sanno che le menti conscia ed inconscia risiedono unitamente nel corpo mantenendo ognuno la propria abilità mentale ed il proprio ruolo nel determinare il comportamento di un individuo. Essi considerano che il subconscio ha il potere della memoria e dei ricordi e che possiede qualità elementari di ragionamento, basate sull’istinto. La mente cosciente, invece, non ha memoria e non ha il potere di ricordarsi di un pensiero una volta che il questo esce dalla sua attenzione.
La mente cosciente deve comunicare con il subconscio per richiamare alla memoria qualsiasi pensiero. Inoltre, la mente conscia possiede in esclusiva il potere di usare la volontà e di ragionare in maniera induttiva. La mente conscia non può essere ipnotizzata, mentre il subconscio reagisce sia all'ipnotismo che alle suggestioni.

Il superconscio o Aumakua che, in linguaggio Kahuna, significa "spirito totalmente affidabile, più anziano, genitore" è composto da una parte femminile e una maschile. E' a questo spirito che i Kahuna indirizzano le loro preghiere, ma, dato che considerano questo spirito come unità con l'uomo e non come essere a parte, non lo adorano come un Dio separato da loro, ma lo amano. Esso è comunque una parte inscindibile di ogni essere umano. La nostra parte divina.
Nella cultura Kahuna, l'elemento religioso è ininfluente. Per loro Huna è compatibile con qualunque altra dottrina o religione che possa rivelarsi utile per l’uomo. Pur sapendo dell'esistenza di innumerevoli livelli di coscienza al di sopra di loro, i Kahuna comunicano solo Aumakua convinti che se gli richiedessero qualcosa che necessitasse l'aiuto di livelli di abilità superiori, esso saprebbe eventualmente comunicare e chiedere aiuto alle sfere superiori.
I Kahuna credono che esista una serie di leggi naturali per il mondo fisico ed un'altra serie di leggi per l'altro mondo, il soprannaturale, e che le leggi dell'altro mondo sono talmente potenti da poter neutralizzare quelli del mondo fisico.
La forza che viene usata nella “Magia” è chiamata Mana ed è conosciuta da noi come forza vitale. Tale energia è di natura elettrica e mostra forti qualità magnetiche. La sostanza invisibile attraverso cui agisce la forza vitale è chiamata Aka che significa "sostanza ombrosa corporea".

Liberamente tratto da uno scritto di Maria Fantacci


“L'insegnamento del Buddha è uno stile di vita, non un sistema di credenze.
Ciò che ha trasmesso è estremamente scientifico, assolutamente empirico, molto pratico. Egli non è un filosofo, né un metafisico. È un uomo molto concreto, che afferma: «Puoi cambiare la tua vita, le credenze non sono necessarie». Anzi, qualsiasi credo è un ostacolo al reale cambiamento. Inizia libero da qualsiasi credo, senza alcuna metafisica, senza nessun dogma. Inizia assolutamente nudo e spoglio, libero da qualsiasi teologia, senza ideologie. Inizia vuoto! Quello è l’unico modo per conseguire la verità". OSHO
Il Buddha è uno scienziato del mondo interiore. la meditazione è il suo contributo fondamentale per spostare la consapevolezza dal mondo esteriore a quello dentro di noi.

Mi pare che di analogie ce ne siano non poche!!!

Nessun commento:

Posta un commento