lunedì 6 luglio 2009

La nostra guida preziosa


Naturalmente è evidente a tutti che monitorare costantemente, sempre, tutti i pensieri ci frullano in testa nell’arco di una vita (ma anche nello spazio di una giornata) è umanamente impossibile, dobbiamo fare appunto affidamento sulle emozioni, sono queste che ci avvisano se stiamo perdendo la retta via e lo fanno sempre in maniera evidente, costante e immediata. Il nostro io superiore non dorme mai, esiste per guidarci e lo fa sempre!
Il nostro sistema di guida emozionale si fonda su un principio semplicissimo: le emozioni si dividono in positive e negative, quelle che ci fanno sentire bene e quelle che ci fanno stare male. Tutto qua!
Questo processo deve diventare automatico, deve diventare un atteggiamento mentale, il tuo atteggiamento mentale. Prima per te diventa un’abitudine prima la tua vita migliorerà in ogni suo aspetto.
Questo è il primo passo per diventare creatori consapevoli della propria realtà.
Trasformando questo atteggiamento in un’abitudine s’interrompe definitivamente il processo di creazione inconsapevole e si comincia con il piede giusto il cammino per giungere ad attrarre quello che veramente vogliamo.

Ogni volta che avvertiamo un malessere scegliamo adesso, ora, subito di sentirci bene. Pensiamo ora a quello che ci fa sentire meglio e focalizziamoci sulle sensazioni che questo ci procura almeno per qualche minuto.
Quest’abitudine annulla la vibrazione associata alle emozioni negative e ci permette di usare la Legge dell’Attrazione per noi stessi enon contro di noi.

Ci accorgeremo di strane “coincidenze” che ti condurranno velocemente verso la manifestazione della realtà che ci scegliamo!

Una voce interiore ci informa costantemente attraverso le emozioni (è questo l’unico linguaggio che abbiamo in comune con il nostro io superiore) della via che hanno preso i nostri pensieri e la nostra immaginazione. L’unica cosa che noi dobbiamo fare a darle ascolto!

Alcune regole per facilitare il processo:

1) Nel momento in cui percepite un malessere mentale un modo per intervenire efficacemente è quello di cambiare l’attività che state facendo (quando è possibile). Potete anche ricorrere anche sempre alla stessa attività salvagente( ascoltare della musica, leggere una poesia, cantare, suonare, prendervi cura di un animale ecc.), l’importante è che sia qualcosa che vi fa stare bene e che voi associate allo stato di benessere. E’ importante che sia qualcosa che sia un’attività che potete svolgere da soli, perchè non potete contare sulla disponibilità di altre persone 24 ore su 24. Per esempio non sempre si può telefonare al vostro amico del cuore che vi fa sempre sentire bene (magari alle 4 del mattino).

2) Procuratevi una musica che sapete vi suscita belle sensazione e tenetela sempre a portata di mano (con i lettori mp3 oggi è facile).

4) Cercate di capire quali sono gli automatismi che si creano in voi nel cambio di atteggiamento mentale e richiamateli Con un buon allenamento Questo atteggiamento diventerà una delle tante abitudini che fanno parte del nostro vivere quotidiano. Vivetela come tale

5) Sappiate che non è necessario essere costantemente al settimo cielo, quello che è fondamentale è sostituire le emozioni negative con altre positive.

Nessun commento:

Posta un commento