venerdì 25 settembre 2009

i 9 settori della vita


Le condizione per vivere una vita vera sono fondamentalmente 9, ma spesso succede che 5, 6, 7 di queste condizioni non vengano tenute nella debita considerazione.
Se vogliamo che l'armonia regni nella nostra esistenza è necessario che queste 9 condizioni siano rispettate e collegate fra loro. E' necessario che ogni condizione abbia il suo spazio, perchè la nostra esistenza sia equilibrata e quindi armonica e serena.

Non esiste una gerarchia tra le 9, non ce n'è una più importante dell'altra, una che può prendere il sopravvento sulle altre; se vogliamo stare bene dobbiamo imparare a dare il giusto spazio e a dedicare il giusto tempo ad ognuna di esse.

Se non siamo in grado di considerarle tutte ugualmente importanti e tenerle tutte nella medesima evidenza sullo stesso piano significa che stiamo vivendo con dei forti condizionamenti limitanti, che non ci permettono di raggiungere l'allineamento e la serenità a cui abbiamo diritto.

Allora in ordine sparso (ripeto è importante capire che non ce n'è una più importante delle altre o una trascurabile rispetto alle altre):


1. Buona salute

stare bene fisicamente e psicologicamente, è una condizione "sine qua non...".
Se stai male, sia fisicamente che mentalmente, la tua percezione del mondo cambia! Se hai un gran mal di testa ti da fastidio tutto!! Il tuo corpo non è in armonia con se stesso e di conseguenza non è in armonia con l'universo e quindi con tutto ciò che lo circonda.

2. Buona condizione economica

Avere una quantità di denaro sufficiente è importante e negarlo significa solo testimoniare che in noi stessi ci sono delle credenze limitanti che non ci consentono di ammettere questa verità.


3. Buoni rapporti interpersonali

Se vuoi avere una idea oggettiva di come sei tu, osserva le persone che ti circondano. Sono persone positive? se non lo sono probabilmente non lo sei nemmeno tu! Prova a fare un esame di coscienza: Chi frequenti è gente che ti piace o no? e tu ti piaci o no?

4. Buoni rapporti familiari

La famiglia di ognuno di noi è due: è composta dalla famiglia di origine e da quella che ti sei costruito. Se sei in pessimi rapporti con una delle due, per quanto idilliaci siano i rapporti con l'altra c'è qualcosa che non va. CI vuole equilibrio ed armonia per poter trarre energia dalle tue radici per continuare a costruire il tuo futuro alla grande nella tua famiglia di arrivo.

5. Buona condizione lavorativa

Il lavoro occupa il 70% del nostro tempo (almeno). Se non è soddisfacente siamo fregati!!! Come puoi avere una crescita personale e spirituale armoniosa se il 70% del tuo tempo lo passi insoddisfatto e frustrato? Bisogna vivere delle proprie passioni

Scopri la tua idea da un milione di euro
Quindi scopri cosa ti appassiona, e organizzala tua vita, in maniera che questo possa essere la tua fonte di sostentamento. Ovviamente con un passo dietro l'altro!

6. Buona condizione spirituale

Attenzione abbiamo detto spiritualità non religione: si può benissimo essere profondamente spirituali, senza essere religiosi, anzi è spesso così; le persone spiritualmente elevate raramente sono religiose. E' importantissimo porsi delle domande e cercare delle risposte, le proprie risposte! Credo che una sana spiritualità sia indispensabile per raggiungere un'armonia duratura.

7. Buoni pensieri

Beh! questo mi pare scontato date le centinaia di post che abbiamo scritto fin'ora sull'importanza del pensiero e sul potere della mente!

La filosofia cinese sostiene: “la mente dirige, l’energia segue, il corpo esegue”.

8. Buone emozioni

Le Buone emozioni sono una conseguenza direttissima dei "buoni pensieri". Cosa fondamentale è percepire le emozioni che si vivono nel momento in cui le si vivono ed esserne sempre profondamente consapevoli. Solo attraverso la consapevolezza avremo la capacità di gestire al meglio le nostre emozioni.
E teniamo sempre presente che le buone emozioni fanno circolare buona energia con tutto quello che ne consegue.

9.Buone giornate

attraverso le proprie scelte bisogna tendere a costruire giornate concordi con le proprie aspirazioni, con i propri desideri, con le proprie cartteristiche.

La tua vita è solo Tua, e Tu hai il diritto e il dovere di viverla come Tu hai progettato di farlo prima di calarti in questa esperienza terrena!

6 commenti:

  1. Ciao Giò, grazie per essere passate dalle mie parti..

    In merito a questo post..

    La condizione 1 è quasi totalmente determinata da noi stessi, penso, ma in casi particolari c'è ben poco dfa fare. Le malattie scelgono noi, e non è il contrario.

    La condizione 2... eh, tasto dolente... oggi è difficile avere una buona condizione economica se non hai una famiglia alle spalle, quindi con tuta la buona volontà, non è a portata di tutti.

    Sulla n.4 avrei delle riserve. Se sei banalmente fortunato, hai familiari che ti vogliono bene, e fila liscio. Può capitare, però, di nascere in una famiglia dove nessuno ti assomiglia, nessuno ti vuole e allora..che fai? Passi tutta la tua vita a rincorrere gente che non ti vuole? Naa...

    Sulla condizione lavorativa..siamo perfettamente d'accordo se intendi che possiamo impegnarci, affinchè sul lavoro si crei un buon clima ma... hai mai conosciuto persone maleducate, cafone ed ignoranti? Hai mai lavorato come precaria e quindi senza la possibilità di farti rispettare?
    Se sì, sai che non sempre la condizione lavorativa dipende dalla nostra buona volontà.

    Su tutto il resto mi trovi proprio d'accordo. La vita merita d'esser vissuta BENE sempre.

    Un saluto,

    RispondiElimina
  2. Ciao rò ...un unica cosa da ribattere al tuo perfettissimo intervento. Noi due partiamo da presupposti assolutamente agli antipodi! io penso che siamo noi ad attirarci le malattie nonloro a scegliere noi. La condizione economica dipende anch'essa esclusivamente dal nostro modo di pensare, non dico che sia facile ma è così...
    la famiglia e gli altri non sono altro che lo specchio di noi stessi ...se noi siamo in armonia con noi stessi non possiamo non esserlo con gli altri ...una famiglia che non ti somiglia dici? ...perchè non vederla come un'opportunità di crescita anzichè come un disastro??? ;)
    ciaoooooooooo

    RispondiElimina
  3. Penso che c'è un insegnamento pe costruire la propria vita giorno per giorno, in maniera positiva. Anche se con certi punti non sono pienamente d'accordo. Ad es. non si può sempre guardare con ottimismo, infatti abbiamo una ragione capace di rivedere il passato nostro e della storia che ci insegna come non sempre le cose vvanno bene, eppure proprio da quelle sofferenze abbiamo imparato qualcosa, e poi i 9 punti, per quanto tutti importanti, hanno però un ordine se non per valore,per posizione che si inserisce nel percorso della nostra esistenza.

    RispondiElimina
  4. questo tuo post mi è stato utile per fare
    un resoconto mio personale su come mi stanno
    andando le cose grazie!

    Mi trovo in linea con il tuo pensiero in risposta al commento di roberto,se analizzo
    onestamente e obbiettivamente i miei punti
    deboli ,basandomi sulle mie conoscenze acquisite negli ultimi anni,ho consapevolezza del fatto che molte cose che non funzionano sono dovute a pensieri limitanti e subdoli che vanno contro i miei desideri ,perchè acquisiti negli anni inconsapevolmente.
    Per quello che riguarda le malattie ad esempio ,ho scoperto che le coliche renali
    che ho avuto ultimamente è probabile che abbiano una radice psicologica.Quindi inutile continuare a cercare sempre in una direzione le soluzioni.Ora stò moolto bene .

    Ciao gio!
    By MARCo

    RispondiElimina
  5. @ ombresenzalucesenzaombre mmmmmmhhhhh certo che il male c'è, ma la ragione che ci lega al passato e al futuro e provoca il "male" è determinata dall'ego e dalla separazione che deriva dalla predominanza delle ego! riuscendo con consapevolezza a rinunciare all'ego in favore della nostra vera essenza vedi subito che i 9 punti diventano fondamentali e assolutamente paritetici!

    RispondiElimina