martedì 29 settembre 2009

"Senti" l'Energia che ti circonda....


se guardando un tramonto particolare o un cielo di stelle grandi come diamanti ci siamo sentiti intimamente e profondamente piccoli e contemporaneamente immensi, e se qualche volta abbiamo sentito una forza incredibile dentro di noi, che ci ha permesso di fare cose in altre occasioni impossibili, se in certe occasioni abbiamo avvertito una condizione particolare, come se non fossimo mai stati soli in questa esistenza, o come se qualcuno o qualcosa di indefinibile in qualche modo ci fosse sempre stato vicino, allora forse eravamo in presenza di un'energia sostenitrice, che non lasciava dubbi sulla sua esistenza.
Ovviamente stiamo parlando di vibrazioni, a cui ciascuno potrà attribuire loro il nome che desidera; quello che conta è alzare le antenne e sentire quanto queste possano portarci in alto. Col passare del tempo riusciremo ad affinare queste percezioni fino a che saremo in grado sempre di più di cogliere sfumature e vibrazioni esistenti anche nel più totale silenzio (perchè tutto vibra). E potremo ricevere da tutto ciò un inimmaginabile beneficio. Nel frattempo, con l'allenamento e sfruttando ogni occasione, avremo l'occasione di portare tutte le nostre energie fluttuanti, verso un sempre miglior equilibrio e armonia. Così porteremo benefiche onde rigeneranti a tutte le nostre cellule.
Ma dobbiamo darvi ancora un suggerimento, se permettete: rallentiamo la mente. Cerchiamo di abbassare il livello della frettolosità, che spesso ci investe anche dal voler vedere e capire tutto e subito, e concediamoci tutto il tempo necessario per cogliere ogni particolare del nostro mondo interiore.

Liberamente tratto da: "La Zona del Risveglio"

3 commenti:

  1. Niente da aggiungere.
    Devo controllare la frettolosità e poi...ci sono.

    RispondiElimina
  2. La fretta è una dei difetti che devo migliorare
    voler fare 1000 cose tutte insieme ,riuscire a farne 10 e non avere provato piacere ,che senso ha ? Mi faccio la domanda e mi do la risposta (alla Marzullo) .
    Senso nessuno ,quindi meglio poche cose semplici e provare piacere nel farle.
    Come qualche giorno fà quando ho mollato tutto perchè ispirato, e in due ore ho scritto una nuova canzone,wow che piacere che soddisfazione ,concentrato solo su quello e assorto ad ascoltare ogni nota e ogni parola .

    Grazie ancora Gio e alla prossima .

    bye bye

    RispondiElimina
  3. ....Pare che la consapevolezza non vada molto d'accordo con la fretta!!! ;) grande MARCo!!!!

    RispondiElimina