giovedì 15 ottobre 2009

Siamo interconnessi Siamo Uno

Vogliamo indicarvi la strada per essere benedetti da una profonda Pace, perchè nulla vi distolga dalla percezione del Sé, dallo stato di connessione profonda alla Sorgente. Questo sarà il risultato del processo di allineamento col Divino Dentro. Sarà il risultato della riunificazione del Sé Divino al sé manifesto.


Il passaggio fondamentale da compiere:

dovete spogliarvi di ogni definizione di voi stessi. Dovete cioè distinguere in modo netto e chiaro il vostro ego dal vostro Sé. E’ un passaggio fondamentale, senza il quale troverete molte difficoltà nel processo di ascensione. L’Ego risiede nello spazio del passato, è il Passato, non riguarda la vostra Essenza. Non significa che dobbiate rinnegarlo, ma spogliatevi! Dovete smettere di considerarvi ciò che avete indossato sin qui, ciò che avete scelto, voluto, creduto, tutte le metafore che avete attraversato per divenire ciò che siete. Smettete di dire ciò che avete detto, smettete di pensare ciò che avete pensato, creduto di voi stessi.

Lasciate andare le definizioni. Non definitevi, non dite nulla di voi stessi. Scegliete piuttosto di onorare l’Essenza che vi abita, cercate cioè di sperimentarla, sentirla, cercate di essere la vibrazione Pura dell’Amore. Non definite nulla, perché definendo voi portate il passato in essere, lo anteponete all’Ora, gli date spazio e lo fate diventare il contenitore dell’Adesso Puro, del Divino Essere che voi siete.

Amati fratelli, il nostro suggerimento è semplice: guardate a voi stessi in modo nuovo. Siate gli artefici di una trasformazione radicale, cioè misuratevi soltanto con l’Infinito. Siate semplici nel farlo, ma guardate a tutto con uno sguardo nuovo.

Cercate sempre di cogliere l’altro come l’espressione manifesta del Divino, e scegliete di onorarlo per questo, mentre scegliete di onorare la vostra stessa Divinità.

Comprendete quel che vi stiamo dicendo: guardate e non giudicate. Guardate ed amate, cioè onorate la Presenza Divina nell’aspetto che avete accanto, nella qualità che state sperimentando. Tutto, nulla escluso, è l’espressione manifesta del Divino.

Nulla vi separa dall’Unità se non lo sguardo che posate su voi stessi e sugli altri, lo sguardo dell’ego. Considerate bene quanto vi abbiamo detto, e poi praticatelo. Non si tratta di speculazioni.


Dunque amati, restate aperti all’Unità nel senso di respirarla, e viverla, guardando la vita e voi stessi in modo nuovo. Guardando e vedendo l’Unità piuttosto che la separazione. Guardando e vedendo che ogni istante, ogni spazio, ogni momento, tutto è parte di voi, ogni aspetto riguarda voi - voi siete quello che amate e quello che odiate, sempre.


Chiudiamo questo messaggio invitandovi ad amarvi e rispettarvi con lo sguardo di chi riconosce se stesso in tutto. Ed è ora che lo viviate. Siate questo Uno che noi siamo, e regalatevi l’Unità. Non lasciatevi attrarre da soluzioni più complicate di questa, perché sciupereste tempo. Amatevi e rispettatevi come parti dell’IO SONO che noi siamo, come quel Divino che respira in ogni atomo dell’Universo e di Tutto. E così guardate voi stessi, ora, con lo Sguardo Unificato.

Mettetelo in pratica subito! Respirate l’Essenza che vi respira, e lasciate andare ogni definizione. Guardate quello che avete intorno, quello che siete, ogni aspetto del vostro vivere, con un’attitudine interiore di Pace, sentendo l’Unione intrinseca di ogni cosa. Guardate e sentite di appartenere a Tutto Ciò Che E’. Regalatevi la Presenza Divina del Sé Unico in ogni suo aspetto.

Respirate la Divinità di ogni cosa.


Vi invitiamo a Benedire ogni istante della vostra vita, cioè a restituire Divinità ad ogni suo aspetto. Non c’è altro che vogliamo aggiungere per il momento.


Pace a voi fratelli, Pace ed Amore.

In Pace vi salutiamo e vi Amiamo.

Le Stelle in ciascuno di voi.




Tratto da:

Pleiadi e Antares nell’Unità Divina.

Messaggio ricevuto da Silvia Galimberti

Milano, 19 febbraio 2009 – www.silvia-galimberti.myblog.it


Nessun commento:

Posta un commento