lunedì 16 novembre 2009

Risonanza


Ciò che è dentro di sé fa parte della propria interiorità. Una dimensione interiore non può che essere dentro di sé, anche se risulta difficile da percepire perché costantemente proiettati verso
quella parte di realtà che siccome appare sembra l'unica.

La realtà interiore è una conquista, rimane invisibile finché non ci si abitua a rivolgere in maniera costante la propria attenzione proprio verso l'interiorità ed è percepibile solo da chi la concepisce vera e non supposta; per chi la concepisce viva e non teme l'ignoto e l'aldilà. La realtà interiore è innanzitutto un fatto di coscienza.

Dall'avvenuto contatto con la propria interiorità prendono il via tutta una serie di meccanismi che indirizzano mente e corpo verso loro possibilità superiori ma in linea con ciò che la coscienza può concepire.

Entrare in risonanza con la propria interiorità consente di essere in risonanza con gli altri in modo più profondo. Diventa naturale comunicare in maniera immediata. Nuovi sensi (propri dell'interiorità) cominciano a manifestarsi e può iniziare ad apparire quella realtà più profonda presente da sempre ma ignota.

Questo semplicemente perché, proiettandosi verso la propria interiorità, si entra in una frequenza diversa: la frequenza dell'anima.

Fratellanza Multidimensionale Ottava Ora
Risonanza
9 novembre 2009 stazione celeste

Un metodo fantastico e molto produttivo per entrare in risonanza con la propria anima è dato dai video abbondanza di cui vi sto parlando da qualche giorno! Non voglio essere insistente, ma io lo trovo uno strumento che ha del miracoloso e per questo mi sento di proporre quest'opportunità a quante più persone possibile!!

www.videoabbondanza.com clicka qui

Nessun commento:

Posta un commento