martedì 15 dicembre 2009

Come ti relazioni con tutte le creature di Dio? di Daniele Barbarotto


"Quanto tu sia retto non è determinato da quanto tu pensi di essere santo in virtù della tua osservanza religiosa, ma da come vivi con gli altri, da come ti relazioni con le altre creature e da quanto profondamente ti sforzi di comprenderle. Come insegnava il re Salomone nel X secolo a.C.: - Il giusto ha cura del suo bestiame - Proverbi 12:10."
(Gershon Winkler, La saggezza della Cabala).

E' il nostro modo di vivere che può attestare la nostra rettitudine. Come trattiamo gli altri? Come trattiamo i nostri fratelli inferiori (gli animali)? Come trattiamo Madre Terra? Quante discriminazioni commettiamo contro Tizio, Caio o Sempronio? Sarebbe davvero molto bello se ci ricordassimo del continuo che in ogni essere umano alberga la scintilla divina. Sarebbe bellissimo se trattassimo tutti gli altri come nostri fratelli (senza badare al colore della pelle, all'appartenenza religiosa, in quale partito militano, se sono comunitari o extracomunitari). Sarebbe parecchio bello se riuscissimo a scorgere più pregi che difetti nei nostri simili.

Un abbraccio di luce.

Daniele Barbarotto

Scusa, Mi dispiace, Grazie , Ti Amo

.....................................

Nessun commento:

Posta un commento