lunedì 14 dicembre 2009

Equilibrio


Tratto da: www.videoabbondanza.com/articolo1-leggediattrazione.html


Nell'Abbondanza 360° Report (offerto in omaggio ai membri di Video Abbondanza) ho sottolineato l'importanza del creare momenti di piacere nella quotidianità perché alzano la nostra vibrazione personale che è un aspetto importante per entrare nel flusso dell'abbondanza.

Il piacere può essere rappresentato dallo sport, dall'uscire con amici, da passeggiate in natura, dal giocare col cane, dal passare del tempo con i figli e da diversi hobbies e passioni.

Ma nel report ho tralasciato un particolare che forse potrebbe sfuggirci: l'equilibrio.
(a me è sfuggito, ufff, un'infinità di volte nel passato!)

Con equilibrio intendo la proporzione di ore nell'arco della giornata che dedichiamo al lavoro e allo stress, e la parte che dedichiamo appunto ai piaceri e al relax.

Se p.es. lavoriamo 10 ore al giorno e poi abbiamo impegni di casa, di famiglia o altre commissioni da fare e l'unico momento di relax è alle 22.00 di fronte alla TV, rischiamo, di finire col tempo in depressione e in stress cronico. Ovviamente risulta difficile mantenere alta la nostra vibrazione personale, perché quando nella vita non riusciamo a dedicare del tempo per noi, prima o poi la parte subconscia ci sabota con malattie, incidenti, depressioni, ecc. e si abbassa sempre di più la nostra autostima.

(ricordiamoci che diversi parti abitano in noi e ognuna dovrebbe ricevere il suo nutrimento!)

Forse sei nella situazione in cui non puoi fare diversamente avendo tre figli, un cane, un gatto e una casa da tenere in ordine... e forse hai ragione. Senz'ombra di dubbio è dura. Quello che ti chiedo è comunque di valutare se TU sei tanto importante QUANTO i tuoi figli o quanto il tuo lavoro o quanto i tuoi amici.

O forse loro sono più importanti e tu arrivi sempre per ultimo/a?

Quando ci sacrifichiamo per gli altri togliendoci completamente o quasi ciò che amiamo o desideriamo, spesso succede che perdiamo la pazienza e il controllo e ci comportiamo con gli altri o con noi stessi in modi che non avremmo voluto.

Il paradosso è che sacrificandoci nel nome di qualcosa più importante di noi, perdiamo la nostra qualità di vita e spesso influenziamo negativamente quella altrui.

Pazzesco... stiamo facendo del nostro meglio per tutti e alla fine succede di trovarsi scontenti, tristi, arrabbiati o soli con chili di stress da smaltire!!

A volte andare alle terme 1 settimana sembra non bastare per scaricare tutto...

Allora cosa possiamo fare?


Purtroppo non c'è una ricetta universale, ma forse posso passarti qualche linea guida.

Intanto, se hai il kit Video Abbondanza, inserisci nel tuo video qualche frase con immagini del tipo:

“Ho molto tempo libero per me”

“Mi amo quanto amo gli altri”

“Riesco a vivere profondi momenti di relax”

o qualcosa del genere che sai che ti fa bene.

Poi potresti chiederti spesso durante la giornata oppure almeno a fine serata: “Cosa sento ora?”.

Entra in contatto col tuo bambino interiore, con i tuoi istinti e ascolta i tuoi pensieri. Tutto questo ti porterà maggiore consapevolezza di te e sulla tua reale situazione. Cerca di non lasciarti tentare dalle solite distrazioni, ma rimani con te.

Potrebbe essere l'inizio di qualcosa di nuovo.


Mentre chi ha più tempo a disposizione, ma forse lo gestisce male, suggerirei di verificare appunto quanto tempo dedichi a te.

Io mi fregavo per anni raccontandomi che lavoravo 12 e più ore al giorno per me, per mia moglie, per la spiritualità, ecc., ma quel tempo di benessere non arrivava mai e mi sentivo sempre peggio. La verità era che ero drogato di computer. La mattina, la prima cosa per me era accendere il pc e guardare le email. Ogni 10 minuti o meno scaricavo la posta... ero quasi ossessionato dal computer!

E finché non ho portato equilibrio, nessuna tecnica psicoenergetica mi aiutava: EFT, Theta Healing, Logosintesi, Ho'oponopono, ecc.

Quindi prova a mettere il focus sull'equilibrio e vedi se la qualità della tua vita migliora. ;-)

Al prossimo articolo!
Aljaz Vavpetic
www.videoabbondanza.com


Nessun commento:

Posta un commento