sabato 23 gennaio 2010


AMeC Associazione Medicina e Complessità presenta

OLOS - L'Anima della Terra

proiezione del film Manifesto del nuovo Paradigma Scientifico

martedì 2 febbraio 2010, ore 20:00

Teatro Miela

Piazza duca degli Abruzzi n. 3, Trieste

INGRESSO LIBERO

OLOS, l'Anima della Terra è il film sul nuovo paradigma scientifico a cui il dott. Federico Montecucco, membro del club di Budapest Italia assieme all'Associazione Villaggio Globale, di Bagni di Lucca ha lavorato negli ultimi due anni con totale dedizione e col sostegno dei membri del Comitato Scientifico e del Gruppo di Ricerca.

È il film-manifesto della nuova cultura planetaria emergente: una visione che accomuna milioni di persone e associazioni ecologiste, etiche, mediche o spirituali di ogni parte del mondo. Riunisce una moltitudine di culture e modelli antichi e moderni, scientifici e spirituali, e li sintetizza in una visione globale e sostenibile. Nel film oltre trenta scienziati e personaggi della cultura internazionale, dal Dalai Lama a Ervin Laszlo (candidato premio Nobel nel 2004), ci espongono questo nuovo paradigma con interviste, immagini, animazioni, video, morphing e musiche.

Il proposito, e l'aspirazione, è che possa diventare uno strumento capace di riunire i Creativi Culturali e facilitare la realizzazione di una "massa critica" tra tutte le persone che vivono, crescono e si impegnano per un mondo migliore, con amore, consapevolezza e responsabilità.

La Terra racconta la propria storia: un emozionante viaggio scientifico e poetico nell'evoluzione della vita e della coscienza. Dall'inconscio collettivo della vita, allo sviluppo del cervello e dell'intelligenza, fino alla realizzazione della coscienza di Sé e del pianeta.

Il film mostra che la Terra è oggi in pericolo in quanto negli ultimi secoli la nostra civiltà è stata dominata da un paradigma dicotomico che ha separato il corpo dall'anima, la materia dallo spirito, e che ha contrapposto razze, culture e religioni, rompendo l'equilibrio dell'intero ecosistema.

Pone in evidenza che il cambiamento epocale che stiamo vivendo verso una civiltà globale richiede un cambio di paradigma, un nuovo modello dell'essere umano e del mondo.

Per realizzare un pianeta unito, pacifico e sostenibile, è necessario un paradigma olistico, un modello unitario, sistemico, rispettoso della vita.

Il film, nella versione tradotta in inglese, è stato proiettato al Klimaforum, l'incontro internazionale sui cambiamenti climatici che si è appena concluso a Copenaghen, a cui hanno partecipato quasi centomila esponenti di tutte le nazioni e di tutte le associazioni (NGO) del pianeta.

Il punto di svolta si avvicina e occorre riunire le persone sensibili, coscienti e responsabili per creare insieme una rete di collaborazione internazionale, che abbracci i molti aspetti della cultura: dall’arte alla spiritualità, dalla medicina olistica all'ecologia, dai consumi etici alla pace, dalla psicologia al volontariato.

Il film è della durata di 84 minuti, Trieste è la prima città in cui viene proiettato dopo l'anteprima nazionale a Roma, il 29 Gennaio.

Altre proiezioni sono previste a Vicenza, a fine marzo, e in altre città italiane. Le date degli incontri saranno rese note sui siti www.reteolistica.it e www.creativiculturali.it .

Sentitevi parte attiva di questo progetto globale e diffondete queste informazioni!

Vi aspettiamo numerosi,

Segreteria AMeC

c/o Smile Tech srl

via Valdirivo 19 - 34132 Trieste

tel. 040 3499050 - fax 040 3487023

amec@smileservice.it - www.amec.eu


Grazie ad Angelo Mammetti

www.angelomammetti.it


Nessun commento:

Posta un commento