sabato 2 gennaio 2010

il senso della vita

1 commento:

  1. E' facile per chi non ha problemi depressivi, oppure uno spirito vivace, che ti fa essere per forza ottimista. Ci sono persone giù di testa, che è uno stato quò, io sono nato così:tanta dentro di me la voglia di vivere, ma ho uno spirito afflitto di natura, quindi trovo soddisfazioni, solo in ciò che vedo(la natura) in ciò che studio. Ma il mio essere nei momenti più difficili non ricorda, e in quei momenti non c'è presente, solo dolore, per fortuna che "grazie a Dio" riesco sempre a guardare avanti, sapendo che ci sono momenti più alti in ritorna anche il passato bello che era nascosto. Come fare per essere continuativi? Io dò la colpa alla stanchezza che nelle mie condizioni arriva presto. In passato ho cercato di mandare via la nube nera con l'alcool, ma è stata una tragedia , mi ci volevo proprio ammmazzare. Che ne pensate? Troverò mai il modo di far uscire l'energia che è in me? In maniera buona e non con le terapie che sto prendendo, ho giocando di contrppunto.

    RispondiElimina