lunedì 18 gennaio 2010

guardare oltre il caos per vedere il sereno!


Alla fine di questo soggiorno nell'esperienza di Vita, riconterete le vostre esperienze alla luce di una piena comprensione, e siete voi i gidici delle vostre azioni. Nessuno vi giudica. Tu a quel punto sei cosciente di come le cose potrebbero essere state se tu avessi vissuto la tua esperienza estendendo l'Amore che ti ha creato anzichè inseguendo distrazioni che non ti hanno dato una vera soddisfazione.
Ci aspettiamo che tu smetta di fare la vittima e ti impegni a diventare parte della soluzione.
E' nell'assumere la responsabilità personale che quando uno accetta la sfida e non sbiadisce nella paura e altri verranno avanti in simile coscienza e consapevolezza. Insieme, questa coscienza di gruppo che si sta diffondendo formerà il punto cardine che porterà una fine a questa situazione. La risolutezza nel voler essere parte della soluzione dal più profondo della personale consapevolezza è la chiave che aprirà il luchetto, terminerà la prigionia dell'umanità e porterà vera libertà agli abitanti di questo pianeta. Molti sono chiamati ma pochi scelgono di rispondere. Dove stai tu in questo momento cardine? Te lo devi chiedere da solo e ti devi rispondere da solo!
Ognuno attirerà nella propria consapevolezza la conoscenza per vivere nella saggezza.
(...)
Lo so che siete presi nel processo di messa a fuoco dei dettagli del caos, ma cosa può fare ciò per fermarlo? Riesci a vedere veramente qualcosa che sta succedendo per cambiare la velocità del declino? Allora devi cambiare punto di vista. Guarda nella direzione opposta. Sei parte del problema mentre osservi o puoi diventare parte della soluzione cercando i mattoni per la costruzione di ciò che vorresti?
Questo non è un processo esoterico per persone che vogliona dare consigli verbali e rimanere dietro le quinte ad osservare. Questo è per i visionari realisti che potrebbero magari anche osservare l'ampiezza del loro attuale lavoro, s non alla fine. Queste persone saranno capaci di guardare oltre il caos e riconoscere l'opportunità. Potrei dire che queste persone saranno con un piede in un mondo ed uno nell'altro, e saranno capaci di guardare entro ambedue i mondi senza perdere l'equilibrio. una volta che inizi a cercarli vedrai che entrano nella tua esperienza di vita in modi che possono sembrare troppo inusuali per essere fortuiti.
Molte idee fluiranno, ma quelle di valore prenderanno radice ed il sogno diverrà vero.
La consapevolezza nella necessità di cambiamento è ben impiantata nella coscienza di molti; ora la visione deve essere piantata, cosicchè possa germinare e portare adempimento.

Tratto da "Guida pratica per il nuovo paradigma"
scaricalo clickando QUI

1 commento:

  1. non è sempre facoli guardare al vero,concreto ed eterno. Prima o poi ceo e mi perdo nelle cose effimere. Comunque una strada c'è, che volte fa soffrire, a volte ripaga. L'ho sentita in un fim su Siddharta:se tiri troppo la corda essa si romperà,se non la tiri lo strumento non suonerà. Ecco come sono io, sempre in una posizione di mezzo, che non decido mai, ma vorrei entrambi le cose.

    RispondiElimina