lunedì 18 gennaio 2010

Kryon quale scopo ci può essere quando così tante anime se ne vanno di colpo?




(Nel dicembre 2004 - ndr) la Terra sotto l’oceano si mosse più di quanto abbia mai fatto nel corso della vostra vita. La conseguenza fu uno tsunami. Questo spostamento è stato così grande che la rotazione terrestre stessa ha modificato la sua velocità. Lo avete visto come un evento spirituale? O avete visto l’orrore, il dolore e la paura, e vi siete chiesti dov’era Dio in tutto questo?

Gli Esseri Umani provano compassione, sono fatti così. Che bene poteva esserci in questo orribile evento? I vostri notiziari hanno detto che 200.000 individui hanno perso la vita in quel frangente. Vi dirò che questa cifra non è corretta: è 283.000. Questo è il numero reale. Molti stanno piangendo e chiedono: «Perché?» Permettetemi di rammentarvi alcune domande che vi abbiamo fatto in passato. Pensate che la morte sia la fine? Che sia l’orrore degli orrori? Che sia il dolore dei dolori? O che si tratti di una transizione Umana a cui il pianeta deve necessariamente far fronte? Sono un bene per la vostra anima queste cose?

Oh, puoi piangere disperato ed essere compassionevole quanto desideri. Non ti chiedo se il tuo cuore soffre, perché conosciamo la risposta. Voglio sapere della tua anima, angelo. Puoi sollevarti al di sopra e dire: «Questo fa parte di un cambiamento spirituale»? Puoi dire: «Io avrei dato quello che loro hanno dato»? Puoi dirlo, Operatore di Luce? Ogni singola persona fra quegli Esseri Umani, quando è giunta sul pianeta, aveva il potenziale dello tsunami. Al vento della nascita le ho guardate negli occhi e ho detto loro: "Questo è ciò che potreste fare per il pianeta. C’è un potenziale per cui potreste arrivare e andarvene velocemente e fare parte di un evento di cui la storia parlerà per sempre". E tutte hanno risposto: «Siamo pronte! Andiamo e facciamolo!».

Ve lo abbiamo chiesto quella volta: capite cosa ha fatto il loro sacrificio spirituale per il pianeta? Ha creato un’ondata di compassione che la Terra non aveva mai visto prima. Un’ondata di compassione!... Io vi dico che questa energia di compassione è entrata nel pianeta ed è rimasta là. Ci avevate pensato? Avete mai pensato che quella cosa così orribile che chiamate tsunami potrebbe essere stato un gigantesco catalizzatore per la pace sulla Terra? Bene, lo è stato e lo è!... Cosa ne pensi, caro Essere Umano? È un bene per la tua anima? Beh, forse non per il tuo cuore, ma per la tua anima? Puoi sollevarti al di sopra per avere una visione più ampia? Di nuovo, diciamo che se tu adesso potessi parlare con loro sapresti che stanno bene! Hanno compiuto la transizione e stanno bene. L’abbiamo detto anche in passato. Dall’altra parte del velo ci sono migliaia di volti sorridenti. Moltissimi di loro, comunque, sono tornati, lo sapete? Davvero molti! Ecco come l’energia sta cambiando velocemente."

Estratto da "Sollevare il velo" Kryon canalizzato da Lee Carroll

[Stazione Celeste - Macro Edizioni clicka QUI

2 commenti:

  1. Marina Malcotti18 gennaio 2010 08:54

    Com'è difficile Kryon dar spazio all'anima quando la voce del cuore solleva ondate potenti di compassione.....la strada per ascoltare la voce dell'anima è lunga e tortuosa di questi tempi....tempi che ci vogliono pronti a cogliere il cambiamento in atto e intanto spaventano come non mai i nostri cuori aperti....aspettiamo la luce,la cerchiamo,è l'unica strada...

    RispondiElimina
  2. Assai Sagge e Veritiere sono le parole canalizzate dal grande essere interstellare KRYON. Tutto è vibrazione, tutto è onda di coscienza che ha riflesso sulla materia, così come ha riflesso nel cuore duro cieco e sordo degli uomini.

    Solo leggendo con il cuore nel proprio passato si può leggere il proprio futuro.

    Quel CAMBIO DIMENSIONALE è necessario, fa parte dell’evoluzione, ma prima è anche necessario che molte coscienze umane vengano risvegliate perché quelli rimasti indietro saranno di ostacolo nel nuovo ciclo evolutivo e saranno rilegati in un ciclo più basso, così come è successo in tempo passato per la razza Adamica.

    RispondiElimina