sabato 30 gennaio 2010

Tu sei AMORE! Vivi di conseguenza...

"Qualunque cosa venga fatta dall’alba al tramonto deve venir consacrata come atto di adorazione di Dio. Come si fa attenzione a cogliere soltanto fiori freschi e profumati, dobbiamo sforzarci di fare solamente azioni buone e meritorie. Se mantenete questa visione davanti all’occhio della mente e vivete coerentemente ad essa, la vostra vita si trasforma in un lungo ininterrotto servizio al Signore, il senso di “io” e “tu” scompare e tutte le tracce di ego vengono distrutte, raggiungete lo stadio in cui Dio è il Padrone e voi siete i servitori e il mondo è la vostra offerta al Divino. Vivere una vita soffusa di questa gioia è davvero beatitudine." (Sai Baba).

Sono sempre esistite, ed esistono anche oggi, persone che hanno un meraviglioso rapporto con il Tutto. In pratica, vivono 24 ore su 24 in un modo altamente spirituale. Vivono in consapevolezza del Tutto, avvertono la presenza dell'Amore, vedono il Divino in ogni volto, in ogni fiore e lo vedono all'opera in ogni momento. Sono belle e splendide persone dal cuore mite e umile, persone colme di gratitudine, persone che esprimono positività a tutta forza, tramite i pensieri, le parole e le azioni. Avere una stretta relazione personale con la Divinità è l'esperienza più estasiante e benedicente che si possa realizzare. Il Cielo è saturo di Felicità Eterna e avere buoni rapporti con l'Universo ci assicura gioia perenne. Quando siamo mesti, confusi e amareggiati è perché abbiamo frapposto una barriera tra noi e il nostro Creatore. L'Universo ci garantisce sempre la Sua vicinanza,  è sempre  presente accanto a noi, anzi dentro di noi. Siamo noi che lo estromettiamo dal nostro cuore dando spazio nella nostra vita a varie forme di negatività. L'ideale sarebbe abbracciare il Tutto e non mollarlo mai. Sappiamo purtroppo che siamo alquanto fragili e incostanti e troppo spesso ci scordiamo di essere Uno con il Tutto. Ma una cosa voglio dire con la massima chiarezza: L'Universo è prontissimo a ritornare quando noi riprendiamo a ragionare cin sintonia con Lui cioè con fede, amore e gratitudine. Anzi non è che ritorna, è sempre stato presente, in noi, perchè noi siamo Lui, ma ne avevamo perso la percezione. Se riuscissimo a vivere, attimo dopo attimo, Nelll a consapevolezza di essere parte olografica del Tutto, tutta la nostra vita si svolgerebbe in modo sorprendente, gradevole e divino. Gusteremmo le benedizioni celesti in modo incessante e saremmo noi stessi una benedizione per quanti si trovano ad avere a che fare con noi. Ed ora, in concreto cosa possiamo fare per assurgere a queste eccelse vette? Nulla di ostico o di complicatissimo. Per esempio, possiamo dedicare alla lettura delle Sacre Scritture e a tutti i libri di carattere elevante un tempo più lungo e un vero raccoglimento silenzioso. Nella nostra esistenza c'è troppo rumore, e questo disturba la nostra crescita spirituale. Possiamo pregare non solo per elencare all'Universo le nostre necessità, ma anzitutto per ringraziarlo e glorificarlo per tutte le cose fantastiche che ci elargisce continuamente. Dovremmo pregare affinché l'Universo benedica i nostri famigliari, i nostri parenti, i nostri amici, i nostri conoscenti. Soprattutto dovremmo intercedere per coloro che ci danno fastidio e che molte volte mettono a dura prova la nostra pazienza, perchè essei sono la più grande opportunità di crescita per noi.
Inoltre quando una persona ci rompe le scatole (scusate l'espressione, ma rende assai bene l'idea!) ciò significa che ha un enorme bisogno di ricevere comprensione, amore e benedizioni. Non dovremmo arrabbiarci, ma provare compassione. E' una persona che ha un terribile bisogno del nostro aiuto e non del nostro disprezzo o delle nostre reazioni scomposte. Ora prima di concludere questo commento, voglio specificare che io non sono un angioletto o un santo con l'aureola in testa. Le cose che dico a voi, devo cercare di praticarle pure io. Il mio sincero augurio è che tutti possiamo oggi sentirci fortificati e ben equipaggiati per vivere in modo più dolce, umano e costruttivo. Ciao a tutti, e che L'Universo ci sostenga con la Sua amorevole Onnipotenza!

Liberamente tratto da uno scritto di Daniele Barbarotto


TU SEI LUCE D'AMORE

Approfondisci l'argomento con:


1 commento:

  1. Condivido pienamente.....è esattamente quello che sto facendo da quando sono nata in maniera inconsapevole ed ora, grazie ai percorsi che sto facendo, cerco di farlo sempre più in maniera consapevole.....più che la meta conta il viaggio che si fa per raggiungerla, quello che si impara e quello che si diventa...grazie Giò!!

    RispondiElimina