giovedì 29 aprile 2010

Ti Amo in tutte le lingue del mondo (o quasi)

Di Nicola Alagna

Albanese= te dua
Basco= maite zaitut
Brasiliano= amo você
Ceco= miluji te
Croato= volim te
Danese= Jeg elsker dig
Filippino= Mahal kita
Finlandese= minä rakastan sinua
Francese= Je t'aime
Giapponese= Kimi o ai shiteru
Greco= S'ayapo
Hawaiien=loha wau ia 'oe
Inglese= I love you
Irlandese= Taim i' ngra leat
Islandese= elska thig
Latino= Te amo
Norvegese= Jeg elsker deg
Olandese= Ik hou van jou
Polacco kocham cie
Portoghese= amo-te
Rumeno= te iubesc
Russo= Ya tybyà lyublyu
Svedese= Jag aelskar dig
Spagnolo= Te amo
Slovacco= lubim ta
Tedesco= Ich liebe dich
Turco= Seni seviyorum
Ungherese= szeretlek


Ti Amo in tutte le lingue del mondo (o quasi)

Paura e prudenza sono due cose diverse.

PAURA
=
Intenso turbamento misto a preoccupazione e inquietudine per qualcosa di reale o di immaginario che è, o sembra, atto a produrre gravi danni o a a costituire pericolo.


PRUDENZA
=
Il vivere, l'operare con senno e saggezza.

Nicola Alagna
Nessuno puo' rivelarvi nulla
se non cio' che già si trova
in stato di dormiveglia
nell'albeggiare della nostra conoscenza.
L'insegnante che avanza nell'ombra del tempio,
fra i suoi discepoli, non trasmette la sua sapienza
,ma piuttosto la sua fede e la sua amorevolezza.
Se è veramente saggio,
non vi introdurrà nella casa della sua sapienza,
mavi accompagnerà
alla soglia della vostra mente

Kahlil Gibran

mercoledì 28 aprile 2010

Perdonami … ti amo



Ti prego perdonami

perché quegli uni non vedono la vita in un fiore

non odono l’emozione nel dolce vociare del cuore

non toccano nel piacere la vita

Mi dispiace

perchè delle gemme non si vede l’esistenza

in quella chioma di fiori che cantano il loro amore

in quel verde svelarsi di gioia la vita

Grazie

che sei di me il respiro

della gioia l’essenza

della tristezza il vento che la conduce via

Ti amo

per ciò che sono

per ciò che della vita si mostra

per il mistero che sveli dell’esistenza

Ti amo

per il disegno che conduci dalla mano alla vita

perché mi hai donato gli occhi del cuore

Ti amo … perché ti amo

e da ora

nel corso di ogni via

nel sentiero di spine e rose

ti amo perché sei ciò che sei

… Amore

Grazie vita …

Sara Gàlea

Abbiamo stabilito una volta per tutte che non intendiamo più per nessun motivo considerare la povertà e l’indigenza come delle auspicabili virtù! Povero non è nè bello nè virtuoso e in questo nuovo report vi chiariremo perchè!

Nonostante abbiamo capito ormai bene che quanto divulghiamo gratuitamente viene relativamente poco apprezzato… vogliamo riprovarci. Questo preziosissimo report sarà ancora una volta diffuso gratuitamente… e vi sfidiamo a farci cambiare idea sul fatto che le cose gratuite non arrivano al cuore delle masse coprendoci di commenti competenti (cioè che dimostrino di aver letto ciò di cui si parla) in calce a questo post!

Sappiamo bene che quando si dona qualcosa con il cuore si scatena un’ elevazione vibrazionale da cui non può che scaturire una valanga di bene… e quindi noi, testoni, ci riproviamo!
Questo non significa che abbiamo cambiato idea riguardo alla giustezza di vendere certi prodotti…tutt’altro! Restiamo convinti che il lavoro di qualunque genere vada retribuito… e sta al lavoratore in questione l’ultima parola per quanto riguarda l’ordine di misura.

In questo report abbiamo voluto chiarire (prima di tutti a noi stessi, come dichiariamo in apertura) questo tanto dibattuto rapporto denaro/spiritualità, cercando di restare il più lontani possibile da qualunque genere di etichettamento.

Sappiamo bene tutti ormai che tuuuuuuuutta la materia e tuuuuuuuuttta la nostra realtà non sono altro che energia in movimento e anche il denaro è energia… di scambio, null’altro che questo e come tale libero, da qualunque etichetta qualitativa intrinseca. I soldi non sono nè buoni nè cattivi… come tutto il resto della realtà in fondo. La loro qualificazione dipende esclusivamente dalla percezione umana sull’uso che ne viene fatto… Come sempre… nulla di oggettivo!

In questo report abbiamo voluto capire che rapporto esiste e se può esistere un rapporto tra energia di scambio (Denaro) ed energia di conoscenza, energia spirituale.
La risposta è stata ovviamente sì (qualcuno ne dubitava?). Ma quello che è grandioso è che dai vari ragionamenti è scaturita anche l’indicazione del corretto atteggiamento mentale per allontanare dai profondi meandri (molti di noi ce li hanno anche decisamente in superficie) della nostra interiorità, quei fastidiosi blocchi energetici che ci impediscono di godere di tutta l’abbondanza di cui abbiamo diritto.

“E’ più facile per Dio Padre-Madre creare un Universo che per voi acquistare una nuova automobile perché non ci sono collegamenti interrotti nelle linee. I pensieri che avete giudicando le religioni, la spiritualità, il denaro, il lavoro degli altri, mentre mettete le etichette di buono e cattivo, sono i vostri collegamenti difettosi.
Sono questi che fermano il flusso della vostra creazione perché sono inconciliabili con il più alto flusso cosmico di energia che viene emanato dal Dio Padre-Madre. Sono questi pensieri di giudizio che fanno saltare l’interruttore automatico e vi tengono al buio.”

Metatron
Canalizzazioni su “Spezzare le bande del denaro” Attraverso Reniyah WolfLuglio, 2004
© Reniyah Wolf, Eva Aarrestad e la Love and Empowerment Foundation, 2004, 2005.

Bene ragazzi… in questo report abbiamo cercato di sintetizzare alcune concetti, il cui assorbimento renderà definitivamente fluidi tutti i collegamenti.

Non sono molti quelli che sono convinti consapevolmente, che essere indigenti sia una condizione gioiosa e allegra nella quale trascorrere la propria esistenza. Il bello è che se i nostri Sè sono allineati alle frequenza dell’amore e della gratitudine (spiritualità?!) questa condizione non potrà più verificarsi.
Non c’è niente di male nel possedere delle ricchezze, nel vivere agiatamente e nel riconoscere il valore proprio e altrui… una volta che avremo somatizzato tutto questo… il più sarà fatto.

Buona lettura ….e non dimenticate un corposo feedback.

Amorevolmente
Josaya

Scarica il report Qui

lunedì 26 aprile 2010

LA TECNICA DI PETER PAN


Tutti i nostri pensieri, sia consci che incosci, creano dei risultati che sono gli effetti sul piano materiale delle idee.
Sè guardando i risultati che otteniamo nei vari campi della vita non siamo soddisfatti, dobbiamo acquisire la consapevolezza che ne siamo pienamente responsabili.
Tutti gli eventi accaduti nella nostra vita e tutte le persone che hanno incrociato il nostro cammino sono stati attratti da noi. I pensieri emettono delle frequenze e così attireremo risultati in linea con quella frequenza, con quella virazione. Tutti ad esempio noi quando siamo a contatto con persone positive che emettono energia ci sentiamo in uno stato positivo.
Queste persone quando entrano in una stanza hanno la capacità di portare il buon umore ed innalzare lo stato emotivo dell'ambiente che li circonda; chi non conosce una persona del genere? Ma ognuno di noi probabilmente conoscerà qualcuno sempre negativo che mette di pessimo umore chiunque è a contatto con lui o lei. Questi semplici esempi ci fanno capire l'importanza della qualità dei pensieri; pensieri positivi attireranno altri pensieri positivi con la loro forza magnetica ed creeranno eventi piacevoli. Pensieri negativi anch'essi emetterano una frequenza vibratoria che attirerà altri pensieri dello stesso tipo creando effetti concreti quanto meno spiacevoli se non addirittura nefasti.
Controllare la qualità delle nostre idee e dei nostri pensieri è quindi fondamentale; ma come riuscire a farlo? come si può governare quel 90% frutto dell'incoscio? PER FORTUNA CI SONO LE EMOZIONI, si le emozioni sono la spia sul cruscotto dei nostri pensieri. Modificando i pensieri consci ed incosci, si modificano le nostre emozioni; ma il legame PENSIERI-EMOZIONI non è univoco e lineare ma CIRCOLARE. Scegliendo di provare emozioni positive emetteremo pensieri positivi che a loro volta attraggono eventi positivi nella nostra vita, e saremo soddisfatti dei risultati.
Quindi ora la domanda che ci dobbiamo porgere è: "possiamo cambiare le nostre emozioni"? CERTO visto che sono le NOSTRE emozioni. Come? Utilizziamo ora la tecnica di Peter Pan (ma impareremo ad usare anche altre TECNICHE EFFICACI), che per volare alto stringeva nel pugno un PENSIERO FELICE.
Ecco Finalmente l'esercizio: IL PESIERO FELICE DI PETER PAN

prima di inziare leggete bene tutti i punti della tecnica

1) Chiudete gli occhi e concentratevi sul vostro respiro. Sentite l'aria fresca che entra ad ogni inspirazione e l'aria calda che fuoriesce ad ogni espirazione; sentite battere il vostro cuore.

2) Ora voglio che ricordiate un evento felice, una persona cara e amica, un momento della vostra vita che vi ha donato gioia, la nascita di vostro figlio ad esempio ecc. passate in rassegna la vostra memoria e cercate quel ricordo che vi ha reso felici. Se non avete nessun ricordo felice (il che e difficile forse impossibile) potete immaginarvelo con la vostra fantasia; costruitevi un pensiero felice come vi piacerebbe.

3) Guardate questa immagine (reale o costruita) su uno schermo del cinema: con voi che state in platea a vedere la scena da fuori.

4) Ora aumentate la grandezza dell'immagine e l'intensità dei colori; rendeteli più brillanti e vivaci; aggiungete una colonna sonora (la canzone che più vi piace e vi ricorda momenti belli) ed aumentatene il volume;la musica e le voci sono sempre più chiare e cristalline e gustatevi la dolcezza del momento.

5)Vedete Voi stessi entrare nella scena. Si ora lasciate la platea ed entrate nel film che stavate vedendo diventandone il protagonista. Guardate la scena non più come spettatore ma come attore. Sentite le sensazioni positive entrarvi dentro e crescere sempre più di intensità.

6)Quando siete al massimo dell'intensità dell'emozione positiva stringete il pugno in modo che questa emozione rimanga stretta e non la lascierete andare via.

7) Aprite gli occi ed il pugno. Dopo qualche istante provate di nuovo a stringere il pugno; se avete fatto bene l'esercizio (ma ne sono sicuro!) automaticamente tornerete a provare le stesse sensazioni positive di prima. Da ora in poi ogni volta che stringerete lo stesso pugno avrete il vostro pensiero positivo e le sue emozioni a disposizione per volare alti e per cambiare istantaneamente un'emozione negativa e triste con una positiva e felice.
ESERCITATEVI, FATE, FATE, FATEEEE! Solo seggere l'esercizio non vi portera alcun beneficio; il mondo è di chi pensa ed agisce;

ciao Dino D'Ercole

tratto da http://www.pensierocreatore.it/

Denaro e Spirtualità


“Parecchi di voi sono tutt’ora dell’opinione che avere denaro e possedimenti è in qualche modo una cattiva cosa, qualcosa che interferirà con il vostro cammino spirituale. La maggior parte di voi è tutt’ora del parere di non essere in qualche modo degna e meritevole di avere soddisfatti tutti i bisogni e desideri della propria vita terrena. Vedete, miei diletti, se scegliete e desiderate muovervi completamente nelle nuove energie dell’Amore, dovete assumere un punto di vista differente. Facendolo, le vostre esperienze di vita cambieranno. Non manifesterete più povertà e carenza, dolore e sofferenza, provenienti dalle frequenze della banda della paura. Voi manifesterete quello che scegliete di sperimentare, dall’allineamento dei frequenza dell’amore.”

IO SONO Metatron

IO SONO con voi sempre

Frequenza, Emozione e Manifestazione canalizzato Attraverso Reniyah Wolf Luglio, 2004

© Reniyah Wolf, Eva Aarrestad e la Love and Empowerment Foundation, 2004, 2005.

La questione del rapporto tra denaro e spiritualità e specificatamente cosa sia la spiritualità è una questione centrale e piuttosto dibattuta. Anzi crediamo che sia proprio l’occhio del ciclone dell’argomento, la fonte da cui nascono tutte le “polemiche” riguardanti il denaro e la spiritualità. Noi siamo convinti che tutto parta proprio da una errata o almeno superficiale interpretazione di ciò che è spirituale. Che il denaro sia un’energia di scambio priva di sue connotazioni qualitative intrinseche, ci pare un concetto acquisito. Cosa sia esattamente la spiritualità invece non è ancora epidermicamente chiaro. Soprattutto a chi parla e tratta di spiritualità dovrebbe essere familiare il concetto che non può esserci differenza tra l’io spirituale e l’io “materiale”. Sarebbe come dire che in ognuno di noi c’è il dottor jekyll e mr. Hyde. Ognuno di noi è un individuo unico e ciò che è è, sia materiale che spirituale… e questo ci porta direttamente al superiore concetto che tutto è Uno per tanto non possiamo discernere tr ciò che è spirituale e ciò che non lo è perchè tutto deriva direttamente dal pensiero di Dio. La separazione che vediamo tra la vita spirituale e la normale vita materiale dipende unicamente dal nostro radicato sistema di credenze che ci porta alla separazione e alla nostra realtà duale! Ma se spirituale significa tutto ciò che riguarda l’individuale rapporto con Dio è evidente che tale rapporto non può essere separato dal resto della vita reale perchè TUTTO deriva dalla mente di Dio e quindi TUTTO è spirituale… Tutta la creazione è spirituale! La differenza tra religione, spiritualità, “denaro”, materiale, degno o indegno dipende esclusivamente dal nostro giudizio duale e separatista che è esattamente quello che ci porta a creare quelle credenze limitanti che producono i blocchi al nostro flusso creativo.

Se spirituale è tutto ciò che ci avvicina a Dio e se noi (come sappiamo) non siamo separati da Dio allora è evidente che ogni cosa ed ogni esperienza risulta essere spirituale. Ne deriva paradossalmente che anche il denaro è un energia spirituale in quanto anch’esso parte della creazione e spirituale è anche tutto ciò che deriva dall’utilizzo dei soldi. Le energie che scambiamo tra di noi quando utilizziamo i soldi sono anch’esse spirituali e sante…

domenica 25 aprile 2010

Odiare è la strada che porta al disatro....

"La felicità e la forza resistono soltanto in assenza di odio. Odiare ... è la strada che porta al disastro. Amare è la strada porta alla forza. Amare nonostante tutto è il segreto della grandezza. E può ben essere il segreto più grande dell'universo." (Ron Hubbard)

Se puoi...



-Se puoi, mantenere la calma quando gli altri la perdono e poi attribuiscono a te la colpa;
-Se puoi, fidarti di te stesso, quando tutti nè dubitano e insieme essere indulgente verso coloro che diffidono;
-Se puoi, mantenerti retto in mezzo alla falsità e intrigo, forte e puro nella
corruzzione;
-Se puoi,sognare senza essere schiavo dei sogni, pensare senza fermarti al pensiero;
-Se puoi,trovarti nel trionfo senza gonfiarti o nel disastro senza smarrirti, sempre uguale e padrone di "te stesso".
-Se puoi, vedere infranti gli ideali e le opere cui dedicasti la tua vita e resistere non solo, ma ricostruire da capo la verità e le opere.
-Se puoi, crescere in potenza senza abusarne, avvicinare i grandi restando amico degli umili.
-Se puoi,essere padrone di te stesso a tal punto che amici e nemici non possono abusare di te e neppure ferirti.
-Se puoi, usare tutto il tuo tempo con tale saggezza da riempirlo solo di bene;
-Se puoi, e vuoi fare sempre a tutti solo del bene senza aspettare o esigere altre ricompense all'infuori di quelle promesse da Dio.
-Sii certo, allora che il Cielo e la Terra, il tempo e l'eternità, Dio e gli uomini ti apparterranno.
-Se tu puoi!!!

da un messaggio di Asa Magnoni

grazie!!!!

la lotta finisce quando comincia la gratitudine.


credo che Dio voglia che tu sappia…

che la lotta finisce quando comincia la gratitudine.

La ricerca finisce quando il ritrovamento comincia. E il ritrovamento non è affatto un ritrovamento, ma un creare. Non puoi trovare ciò per cui lotti ma puoi crearlo. E l’avviamento della creazione è la gratitudine.

Grazie Dio, perché mi aiuti a sapere che tutto ciò che cerco mi sta arrivando ora. Grazie Dio, perché mi permetti di sentire, proprio ora, la pace che arriva con la gratitudine per ciò che è, sostituendosi alla bramosia per ciò che non è. Grazie perché mi porti la comprensione che dall’accettazione di ciò che è arriva tutto ciò che ora non è, ma che sicuramente sarà. Lascia che io stia, quindi, in apprezzamento di ciò che è.

Sai esattamente cosa questo messaggio ti sta dicendo oggi.

Con Amore, il Tuo Amico…
Neale Donald Walsch

venerdì 23 aprile 2010

10 MODI PER IMPARARE AD AMARSI di louse hay


Amarsi è fondamentale per avere successo nella vita: nelle relazioni, nel lavoro, negli affari.

Vi illustrerò alcune tecniche per imparare ad amare se stessi sperando di potermi aiutare a migliorare la vostra autostima.


1. NON CRITICARTI!

Non farlo MAI, per nessun motivo. La critica NON è mai costruttiva, non migliorerai di certo ripetendoti di essere 'stupido', 'sciocco', 'incapace'.

Ricorda che l'inconscio non è in grado di discernere l'ironia dalla verità, e soprattutto non è capaci di mettere fine a quanto tu gli hai già comunicato più volte. Immagina la tua mente come un computer nel quale immetti informazioni, quando lo apri cosa vi trovi? Esattamente quello che vi hai messo. Comincia a pensare a te in termini di APPROVAZIONE. Ricorda che ogni giorno fa la differenza: puoi cambiare in qualunque momento, la responsabilità è tua e per farlo occorre che tu smetta immediatamente di criticarti. Sostituisci perciò la critica con l'approvazione. Trova tutte le occasioni possibili ad ogni azione che fai per ripeterti: «Bravo! Ce l'hai fatta!» - «Fantastico, sei proprio in gamba!» - «Ehi, ma sei proprio creativo!»

2. ELIMINA LA PAURA DALLA TUA VITA.

Il pensiero crea la tua realtà: se emetti continuamente pensieri di paura, la paura sarà il risultato della tua vita. Ricorda che ogni cosa che accade ha lo scopo di portarti un insegnamento, ogni avvenimento è perfetto per la tua crescita.
Scegli di eliminare la paura e sostituiscila con pensieri positivi e realizzativi.
Immaginati sempre il MEGLIO e immaginalo come se già fosse accaduto.
Pensa spesso a cose che ti piacerebbe realizzare (abbandonati alla fantasia più sfrenata) e pensale il più dettagliatamente possibile come già realizzate.

Ricorda che il tuo pensiero è creativo e ciò che pensi si realizzerà sicuramente.

3. SII PAZIENTE!

La pazienza è la base di questo cammino. Se hai impiegato anni ad essere quello che sei, puoi permetterti di aspettare il tempo necessario ad effettuare i giusti cambiamenti.
L'impazienza ti impedirebbe di imparare e di fare i passi necessari per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefisso.
Ogni errore può essere corretto, ma se gli errori sono tanti il tempo necessario può essere più lungo. Quando andiamo a scuola non pretendiamo di arrivare alla laurea in pochi mesi: accettiamo di studiare alle elementari, poi alle medie, alle superiori e infine ci prepariamo per l'università.
Perché nel cammino di crescita personale la strada dovrebbe essere più breve? Sii paziente con te stesso!

4. SII GENTILE CON TE STESSO!

Non avercela con te se ti scopri a pensare negativamente.
E smettila di incolparti per ogni cosa che va male. Impara a rilassarti, rimani ad ascoltare una musica dolce, osserva il tuo respiro, entra in contatto con la tua Energia interiore.
Respira profondamente, chiudi gli occhi e libera ogni tensione accumulata.
Ad ogni inspirazione immagina di immettere aria pulita in te, aria limpida e ad ogni espirazione insieme al respiro, emetti le tossine, le paure, le tensione e ripeti mentalmente: «Sono al sicuro, mi accetto completamente»
Impara anche a rimanere in silenzio e ad affidare le tue paure all'Energia Superiore.
Rimanendo in silenzio, ad ogni respiro ripeti mentalmente: «Mi voglio bene» - «Mi perdono» - «Sono innocente». Puoi farlo ovunque, alla fermata del tram, in ufficio, in casa. Prendi l'abitudine di farlo spesso, soprattutto ogni qual volta senti che alla tua mente arrivano pensieri negativi o di rabbia.

5. IMPARA AD APPREZZARTI

Parti dal presupposto che sei parte dell'universo, se ti disapprovi sminuisci l'Intelligenza Infinita. Ripetiti spesso che sei una persona meravigliosa, ma non limitarti ad una sola ripetizione, fanne mille al giorno e di più se è necessario. Scrivi un elenco di qualità che apprezzi in te.
Pensa a te stesso come ad un essere armonioso e gioioso.
Al mattino, quando ti lavi, sorridi alla tua immagine e ad alta voce (o mentalmente) ripeti: «Sei una persona stupenda!» Gratificati per ogni cosa che fai. Impara ad accettare il bene che ti arriva, ripetiti spesso. «Io merito il meglio, già da ora!». Entra nello spirito di abbondanza.

6. IMPARA A CHIEDERE SENZA PRETENDERE!

Se ti viene difficile chiedere aiuto per via di un falso orgoglio, pensa alla frase del Vangelo: «Bussate e vi sarà aperto. Chiedete e vi sarà dato». Avere l'umiltà di chiedere l'aiuto di amici o parenti o terapeuti può farti crescere. Ma ricorda che 'chiedere' non vuol dire pretendere.
Ognuno risponde come può. E soprattutto ricorda che il chiedere aiuto non ti esime dall'agire.

A questo proposito ricorda la frase: «Aiutati che il Ciel ti aiuta».

7. AMA LA TUA REALTÀ

Anche se la vita che hai vissuto fino ad oggi non è stata soddisfacente, questo non vuol dire che tu non possa cambiarla.
Tutti facciamo scelte sbagliate: se, tuttavia, continuiamo ad autopunirci per ciò che abbiamo fatto non concluderemo nulla di buono.
Se continui ad odiare il tuo lavoro, la tua casa, la tua città o il tuo partner potrai cambiare poco nella tua vita.
Indipendentemente dal tipo di situazione negativa in cui ti trovi, sappi che c'è una ragione per ciò. Il cambiamento vero inizia dall'accettazione della tua realtà attuale.
Se ti trovi in una data situazione è perché puoi ricavarne qualcosa perché se non fosse così ti daresti da fare per modificarla. Chiediti perciò: - «Che cosa posso fare per cambiarla?» - Impara a trovare il lato umoristico delle situazioni negative che stai vivendo.
Se proprio non riesci a trovarlo fai il 'pieno' di film comici.

8. CURA IL TUO CORPO.

Abbi cura del tuo corpo e del tuo abbigliamento anche quando sei in casa. Ricorda che tu sei il «miglior partner» di te stesso.
Cura la tua alimentazione, privilegia i cibi crudi e un'alimentazione vegetariana. Elimina alcool e fumo. Cerca di fare movimento fisico, scegli lo sport che preferisci. Per eliminare gli schemi negativi relativi al corpo o alla linea, è di estrema utilità combinare l'esercizio fisico alla ripetizione di affermazioni positive.

9. UTILIZZA LA TECNICA DELLO SPECCHIO

Per identificare la causa di un problema che ti impedisce di volerti bene, guardati allo specchio appena alzato e ripeti: «Ti voglio bene. Che cosa posso fare per te oggi? Come posso renderti felice
Ascolta quindi la tua voce interiore: la risposta arriva sempre, anche se non necessariamente subito. Se, durante la giornata, accade qualcosa di spiacevole, mettiti di fronte a uno specchio dicendoti: «Ti voglio bene comunque.»
Se succede qualcosa di meraviglioso, mettiti ugualmente di fronte allo specchio dicendo: «Grazie!» e riconoscendo quindi l'efficacia della tua azione che ti ha consentito di vivere una bella esperienza. Guardandoti allo specchio puoi inoltre perdonare sia te, sia gli altri, nonché parlare agli altri, soprattutto quando hai paura all'idea di farlo a quattr'occhi: in tal modo puoi eliminare vecchi problemi con il partner, i genitori, il capo, i bambini, il partner, dicendo tutto ciò che altrimenti non oseresti dire. .

Dice Louise Hay nel libro «Il potere è in te», Armenia:

"Le persone che non riescono a volersi bene sono raramente disposte a perdonare: i due fenomeni sono infatti correlati. Quando perdoniamo liberandoci della negatività che è in noi non solo ci scrolliamo di dosso un grande peso, ma apriamo anche la porta all'amore.

Il dr. John Harrison afferma che, perdonando se stessi e i propri genitori e liberandosi dei vecchi problemi, si ottengono effetti maggiori che somministrando antibiotici. Ci vuole molto tempo perché un bambino cessi di amare i propri genitori ma, quando Io fa, ce ne vuole ancor di più perché riesca a perdonarli. Se non perdoniamo, non ci liberiamo dei problemi legandoci in tal modo al passato e impedendoci di vivere nel presente. E se non viviamo nel presente, come possiamo crearci un futuro radioso? Il ciarpame accumulato nel passato non fa altro che produrre ciarpame per il futuro."

10. AMATI ADESSO!

Se riesci ad amarti e ad approvarti subito entri nell'onda del benessere e sei pronto ad accettare il meglio per te. Una volta che avrai imparato ad amare te stesso potrai imparare ad amare e ad accettare gli altri. Se cambierai tu, gli altri si adegueranno. «Ama il prossimo tuo COME TE STESSO», il punto chiave è proprio qui: «come te stesso».

Non credere di poter amare qualcuno se non ami te stesso.
Non sei su questa terra per far piacere a qualcuno: devi vivere la tua vita e percorrere la tua strada. Siamo tutti su questa terra per imparare a crescere, ad amare incondizionatamente, a ricevere e dare comprensione, sostegno, carità. Dall'altra parte, quando lasceremo questa terra l'unica cosa che porteremo con noi sarà la nostra capacità di amare.

http://romawriting.ning.com/

Tu sei il mondo

Cos'è la Legge d'Attrazione?


La risposta più semplice è: “Simile attrae simile”, ovvero, una vibrazione è attratta da vibrazioni simili.

Viviamo in un Universo vibrazionale dove tutto è energia, anche i nostri pensieri. Quando ripetiamo un pensiero, cominciamo ad attrarre più della sua energia e la facciamo aumentare nella nostra esperienza. Come sentire o leggere di un qualcosa e poi cominciare a notarne l'evidenza dappertutto.

Questo processo è chiamato Legge d'Attrazione. Di solito sperimentiamo nella nostra vita i suoi effetti senza quasi accorgercene, ma possiamo invece imparare ad utilizzare questa Legge e farla lavorare a nostro vantaggio.

Per potere fare ciò dobbiamo porre attenzione a due cose: quello che pensiamo e che emozioni proviamo quando lo pensiamo.

I pensieri vibrano e così fanno anche le emozioni. Per poter creare quello che vogliamo pensieri ed emozioni devono corrispondere.

Ci sono fondamentalmente due categorie di emozioni: quelle che ci fanno stare bene e quelle che ci fanno stare male.

Quelle che ci fanno stare bene ci indicano che quello che stiamo pensando corrisponde vibrazionalmente a quello che vogliamo. Quelle che ci fanno stare male ci indicano che quello che stiamo pensando è vibrazionalmente all'opposto di quello che vogliamo.

Dato che la maggior parte del nostro pensare avviene ad un livello inconscio, noi possiamo usare le nostre emozioni per sapere quello che i nostri pensieri stanno creando, e se necessario, cambiare la loro direzione.

Per esempio, il pensiero “Io odio il mio lavoro” accompagnato da un senso di disperazione, ci tiene legati al lavoro che non ci piace. La sua vibrazione infatti è all'opposto di “Io amo il mio lavoro”.

È necessario cambiare questo pensiero per poter attrarre un lavoro che ci faccia stare meglio.

Le energie più potenti da utilizzare se vogliamo un cambiamento sono: Amore e Apprezzamento. Focalizzarsi su quello che c'è di buono nella nostra situazione corrente comincerà a cambiare la vibrazione che offriamo e puntarla nuovamente nella direzione di quello che vogliamo.

Per esempio, “Anche se non mi piace il mio lavoro, apprezzo il denaro che questo lavoro mi consente di avere alla fine del mese”. Questo cambierà il focus e quindi il vostro punto d'attrazione.

Judith

tratto da http://romawriting.ning.com/

Come mettere in pratica Il potere di adesso



TUTTI I PROBLEMI SONO ILLUSIONI DELLA MENTE


CONCENTRATE LA VOSTRA ATTENZIONE NELL'ADESSO e vedete quale problema avete in questo momento.

Non vi è risposta perché è impossibile avere un problema quando la vostra attenzione è pienamente nell'Adesso.
Una situazione che deve essere affrontata o accettata. Perché farne un problema?
La mente inconsciamente ama i problemi perché vi danno una sorta di identità. È normale, ed è folle.

Vi lasciate sopraffare dalla vostra situazione di vita al punto di perdere il senso della vita, dell'Essere. Oppure portate nella mente il fardello folle di cento cose che dovreste o potreste fare in futuro, anziché concentrare la vostra attenzione sull'unica cosa che potreste davvero fare adesso.

QUANDO CREATE UN PROBLEMA, create dolore. Tutto ciò che serve è una semplice scelta, una semplice decisione: qualunque cosa accada, non creerò più dolore per me stesso. Non creerò più problemi.


Per rendervi conto che vi siete lasciati sopraffare dal tempo psicologico, potete utilizzare un semplice criterio.
DOMANDATEVI: vi sono gioia, facilità e leggerezza in ciò che sto facendo?
Se non ve ne sono, allora il tempo sta nascondendo il momento presente, e la vita viene percepita come fardello o come lotta.


Non appena onorate il momento presente, ogni infelicità e ogni sforzo si dissolvono, e la vita comincia a scorrere con gioia e facilità. Quando agite sulla base della consapevolezza del momento presente, qualunque cosa facciate si impregna di un senso di qualità, di sollecitudine e di amore, anche l'azione più semplice.

NON PREOCCUPATEVI DEI FRUTTI DELLA VOSTRA AZIONE, limitatevi a prestare attenzione all'azione in se stessa. I frutti verranno da soli.

Questa è una potente pratica spirituale.

Eckhart Tolletratto da "il potere di adesso"
...Non credere a quanto ti viene annunciato
come verità dottrinale
solo per la forza carismatica di chi lo fa;
né devi credere per un fatto di religione,
di cultura, di casta, o di razza;
né per un'imposizione qualunque,
sia pure manifestata in buona fede.

Credi solo se quanto ti viene indicato
trova corrispondenza nella tua anima
e nel sano giudizio che alberga in te.

Solo così sarai un uomo libero
e capace di promulgare, a tua volta,
la Verità agli
altri."




Gotama Siddartha, il Buddha

giovedì 22 aprile 2010

Hai mai detto grazie alle vacche?

EcoDecalogo

1. Riduci l’usa e getta (usare quindi sportine e tutto quanto possa essere lavato e riutilizzato)

2. Compra prodotti con imballaggio riciclabile (o compostabile o riutilizzabile come i prodotti sfusi e alla spina)

3. Bevi acqua del rubinetto (o di fonte pubblica)

4. Autoproduci (in cucina)

5. Ricicla bene (separare i materiali, risciacquare i contenitori, schiacciare le cose ingombranti)

6. Fai il compostaggio domestico (o raccolta dell’umido)

7. Raccogli gli oli esausti (ed altri materiali pericolosi, portandoli all’isola ecologica più vicina)

8. Risparmia acqua ed energia

9. Riutilizza e compra usato

10. Ripara (prima di buttare)


http://dandaworld.blogspot.com

anche topolino pro Gaia


E’ arrivato il momento di tutelare l’ambiente e i personaggi della Disney hanno intenzione di fare la loro parte. Topolino, il fumetto più caro ai ragazzi, già forte delle recenti esperienze, ci riprova e per festeggiare degnamente la 40esima Giornata della Terra, prevista per giovedì 22 aprile, esce in edicola - per la terza volta - con un numero a Impatto Zero.

Aderendo al progetto di LifeGate, il noto magazine Disney fa sapere che compenserà con la creazione e la tutela di 14.000 metri quadrati di nuove foreste, in Italia e Madagascar, le inevitabili emissioni indotte dalla produzione del giornale e il cui volume si aggira, oggi, intorno ai 52.000 kg di anidride carbonica.

Ma c’è di più: all’educazione all’amore e al rispetto della natura è completamente dedicata la rivista, questa settimana, tra storie e redazionali. Così, se i Grandi della Terra non sembrano troppo preoccupati dal riscaldamento climatico, nel fantastico universo parallelo disneyano le cose possono andare diversamente grazie all’impegno individuale e collettivo, profuso specialmente da Topolino ed Eta Beta che, sul palco del Congresso Mondiale per l’ambiente, fanno decisamente sentire la loro voce…


http://www.ecoblog.it/

22 aprile 2010 - giornata dedicata alla Madre Terra

...solo per oggi

immagina una luce bianca

che si espande dal tuo ombelico

e si diffonde

andando ad illuminare tutto il tuo essere

e espandi questa luce d'amore

a tutta la terra

illuminandola con una luce intensa

mercoledì 21 aprile 2010

Eventi del futuro


Questo è un discorso molto importante.

Quando vengono ipotizzati degli avvenimenti, delle date (ad es. 2012), ma soprattutto delle catastrofi che riguardano il “futuro”, bisogna mantenere dentro di sé una certezza: ognuno sarà al posto che più gli compete, ognuno sarà dove Dio, il proprio Dio interiore, vorrà trovarsi in quel momento.

La cosa più importante da capire è solamente questa: in un momento in cui c’è sulla Terra un cambiamento di vibrazione, o per meglio dire di frequenza, nulla potrà più essere come prima, e quindi le forze che sono - direi violentemente - preposte a questo cambiamento porteranno necessariamente degli “sconquassi”.

Posso dirvi una cosa con assoluta certezza: niente è determinato.

È necessario che ogni persona che venga a contatto con certe informazioni riesca a mantenere l’equilibrio, non dico senza dare peso a queste cose, ma inserendole in un discorso con i punti interrogativi finali: Sarà? Non sarà?

Dovrebbe altresì augurarsi che sia solo ciò che Dio permette per il nostro bene, con il minor trauma possibile.

Allora è molto più facile che queste calamità non accadano.

È vero che ricevere delle informazioni non è casuale, ma è anche vero che queste informazioni vanno gestite con la propria sensibilità.

Se una massa enorme di esseri aspetta la terza guerra mondiale, questa arriva perché è chiamata, voluta.

Se viceversa le persone non pensano a questa eventualità, non per scaramanzia, ma semplicemente perché coscienti che ciò potrebbe avvenire come non avvenire, allora l’evento rimane in uno stato di fluttuazione e non si rende operativo.

Quindi ciò che era stato previsto come certo non accade, rimane a livello di ipotesi, insieme ad una rosa di possibilità fra cui ci sarà quella che il genere umano sceglie di vivere.

Ecco perché c’è del tempo davanti a voi, affinché ognuno possa contribuire al passaggio ad una frequenza superiore nel modo più veloce e indolore possibile.

Ricordatevi che è dentro ognuno che questo passaggio deve essere veloce e indolore.

In tal caso il passaggio alla dimensione superiore avverrà senza grossi traumi.


di carla parola

dalla news letter 10/04/2010 di stazione celeste

ora et labora

ORA come ora, ma anche come ORARE = Pregare.


Nell'ORA c'è la chiave per la Consapevolezza, c'è l'accesso all'Armonia energetica, c'è il compendio perfetto fra l'intenzione e l'azione.


ORA = nell'attimo presente io LAVORO pregando.


ORA et Labora = innalzare il “fare”, il concreto, l'azione alla dimensione del divino.


Impregnare le nostre azioni di intenzioni divine, essere concentrati su ciò che si fa, capendo che è proprio ciò che la Vita ci porge ORA che dobbiamo sviluppare con alte, divine intenzioni.


ORA ET LABORA


e nulla più serve all'essere umano per raggiungere Dio.


Di carla parola




22 APRILE - Earth Day


Il 22 Aprile è la giornata mondiale dedicata a Madre Terra.
In occasione di questo evento saranno molte le energie che verranno sprigionate più o meno inconsapevolmente (anche solo constatando che è il giorno dedicato alla Terra).

Carica energeticamente una candela bianca su cui hai scritto la parola 'Pace', oppure 'Amore' o 'Armonia' o 'Equilibrio'. Fra queste ce ne sarà almeno una che risuona meglio dentro di te.
Per caricare energeticamente la candela, basterà essere presente a te stesso mentre scrivi o incidi la (o le) parola(e) scelta(e) ed imprimendole un sentimento di Amore Incondizionato per tutta la Terra, l'Umanità e tutte le forme di Vita indistintamente, attreverso il contatto con le tue mani.
Se conosci altre tecniche, usale!
Accendi la candela e lascia che bruci in un luogo sicuro per tutta la sua durata.
Chiedi a Dio, alla Sorgente, al Creatore di tutto ciò che E' di indirizzare tutte le energie di amore incondizionato impresse nella candela alla Madre Terra e a tutti i suoi abitanti in qualunque forma essi siano. Chiedi alla Fonte di tutta la Vita che indirizzi queste energie a sua discrezione, se ritiene che ci siano luoghi o esseri che ne hanno più bisogno.
Ogni tanto, durante la giornata, invia pensieri d'amore alla luce della candela che, essendo stata caricata con questo compito, semplicemente bruciando sprigionerà l'energia per tutta la sua durata.
Sii consapevole che questo evento avviene all'inizio della luna crescente perciò le sue energie sono molto positive ed in aumento. E' dunque un momento straordinariamente propizio poiché avviene in primavera e con una luna che crescendo, fa crescere ogni cosa su cui ha influsso.
Alla mezzanotte del 23, cioè ad evento concluso, il coordinatore si assicurerà che le energie raccolte ed inviate siano state armonizzate correttamente.

Ogni occasione che hai di inviare energia di Amore è un'occasione che dai a te stesso di evolvere e di amarti. Ricordati chi sei. Ricorda che siamo tutti Uno e, per dirla con Mahatma Gandhi: 'Sii il cambiamento che vuoi vedere nel Mondo'.

Con Amore e Gratitudine.

pegaso.888

addio ai sensi di colpa

C'è qualcosa nella tua vita che non ti rende felice?


Il proposito principale dell’ipnosi e dell’ipnoterapia è di aiutarti a vincere gli ostacoli che risiedono dentro te così che la tua innata grandezza possa esprimersi liberamente, permettendoti di vivere una vita che è più grande e meravigliosa di quanto tu avessi immaginato possibile.

*SVILUPPO PERSONALE
*RICCHEZZA
*ALCHIMIA E SPIRITUALITA'
*INFLUENZA MENTALE
*VINCERE AI GIOCHI DI FORTUNA
*CAMBIARE CORPO
*CAMBIARE COMPORTAMENTO
*SALUTE
*SESSUALITA'*


L’ipnosi è l’arte e la scienza di creare esperienze soggettive di realtà che a sua
volta influenzano l’esperienza oggettiva della realtà. Questo principio si riassume
nelle espressioni “Come all’interno così all’esterno”, “Come sopra, così sotto”.

L’Ipnosi è una scienza perché è governata dalle Leggi della Mente, anche chiamate Leggi
dello Spirito. Queste leggi derivano dal principio d’Unità – La Legge dell’Uno.

>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali Plus EUR 20,70
>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali EUR 16,70
>>acquista sul sito mp3 Subliminali EUR 12,70

Visita il sito
IMPORTANTE! Il sito della Dottoressa Laura De Giorgio è in versione Italiana, Inglese, Francese, Spagnola e Tedesca.
Nella Home Page cliccare sulla lingua desiderata e procedere.

*Visita il sito anche per leggere le storie dei successi ottenuti con le registrazioni e per scaricare materiale gratuito (registrazioni, video, meditazioni).

Registrazioni Sopraliminali Plus

Le REGISTRAZIONI SOPRALIMINALI PLUS integrano delle suggestioni sopraliminali, includendo ugualmente delle registrazioni udibili durante tutta la registrazione. Le registrazioni udibili sono posizionate su due canali diversi e ad intervalli differenti, in modo che, i due insiemi di messaggi ben distinti, vengano trasmessi simultaneamente sia nel vostro orecchio destro che in quello sinistro. Anche se siete in grado di percepire consciamente le suggestioni, quelle alle quali non prestate attenzione aggireranno il vostro stato di coscienza e arriveranno direttamente al vostro subconscio.
Le registrazioni sono dotate di una sincronizzazione con le onde cerebrali (emisferiche) per rendere il vostro subcosciente più ricettivo alle suggestioni, e per aiutarvi a sperimentare un livello più profondo di ipnosi.

>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali Plus EUR 20,70
>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali EUR 16,70
>>acquista sul sito mp3 Subliminali EUR 12,70

IMPORTANTE! Il sito della Dottoressa Laura De Giorgio è in versione Italiana, Inglese, Francese, Spagnola e Tedesca.
Nella Home Page clicca sulla lingua desiderata e procedi.

Registrazioni Sopraliminali

Le REGISTRAZIONI SOPRALIMINALI con sincronizzazione cerebrale contengono dei messaggi ad alte frequenze di 15.5 kHz e a 100 – 120 db (le registrazioni subliminali sono registrate a meno di 15 – 20 db). Sono molto più potenti delle registrazioni subliminali, e delle ricerche hanno provato che sono efficaci anche con persone colpite da sordità. Considerando l’energia e la potenza che accompagnano questi messaggi, alcune persone ritengono che sono mille volte più efficaci delle registrazioni subliminali.
Le registrazioni sono dotate di una sincronizzazione con le onde cerebrali (emisferiche) per rendere il vostro subcosciente più ricettivo alle suggestioni, e per aiutarvi a sperimentare un livello più profondo di ipnosi. Per meglio approfittare di questa tecnologia, l’impiego delle cuffie è necessario.

>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali Plus EUR 20,70
>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali EUR 16,70
>>acquista sul sito mp3 Subliminali EUR 12,70

IMPORTANTE! Il sito della Dottoressa Laura De Giorgio è in versione Italiana, Inglese, Francese, Spagnola e Tedesca.
Nella Home Page clicca sulla lingua desiderata e procedi.

Registrazioni Subliminali

Le REGISTRAZIONI SUBLIMINALI con sincronizzazione cerebrale sono registrate a meno di 15 – 20 db. Le registrazioni Subliminali e Superliminali contengono delle suggestioni che sono riprodotte una volta ad un livello udibile, per ben comprenderle, e successivamente vengono poco a poco ricoperte dalla musica.
Le registrazioni sono dotate di una sincronizzazione con le onde cerebrali (emisferiche) per rendere il vostro subcosciente più ricettivo alle suggestioni, e per aiutarvi a sperimentare un livello più profondo di ipnosi. Per meglio approfittare di questa tecnologia, l’impiego delle cuffie è necessario.

>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali Plus EUR 20,70
>>acquista sul sito mp3 Sopraliminali EUR 16,70
>>acquista sul sito mp3 Subliminali EUR 12,70

IMPORTANTE! Il sito della Dottoressa Laura De Giorgio è in versione Italiana, Inglese, Francese, Spagnola e Tedesca.
Nella Home Page clicca sulla lingua desiderata e procedi.