mercoledì 28 aprile 2010


Abbiamo stabilito una volta per tutte che non intendiamo più per nessun motivo considerare la povertà e l’indigenza come delle auspicabili virtù! Povero non è nè bello nè virtuoso e in questo nuovo report vi chiariremo perchè!

Nonostante abbiamo capito ormai bene che quanto divulghiamo gratuitamente viene relativamente poco apprezzato… vogliamo riprovarci. Questo preziosissimo report sarà ancora una volta diffuso gratuitamente… e vi sfidiamo a farci cambiare idea sul fatto che le cose gratuite non arrivano al cuore delle masse coprendoci di commenti competenti (cioè che dimostrino di aver letto ciò di cui si parla) in calce a questo post!

Sappiamo bene che quando si dona qualcosa con il cuore si scatena un’ elevazione vibrazionale da cui non può che scaturire una valanga di bene… e quindi noi, testoni, ci riproviamo!
Questo non significa che abbiamo cambiato idea riguardo alla giustezza di vendere certi prodotti…tutt’altro! Restiamo convinti che il lavoro di qualunque genere vada retribuito… e sta al lavoratore in questione l’ultima parola per quanto riguarda l’ordine di misura.

In questo report abbiamo voluto chiarire (prima di tutti a noi stessi, come dichiariamo in apertura) questo tanto dibattuto rapporto denaro/spiritualità, cercando di restare il più lontani possibile da qualunque genere di etichettamento.

Sappiamo bene tutti ormai che tuuuuuuuutta la materia e tuuuuuuuuttta la nostra realtà non sono altro che energia in movimento e anche il denaro è energia… di scambio, null’altro che questo e come tale libero, da qualunque etichetta qualitativa intrinseca. I soldi non sono nè buoni nè cattivi… come tutto il resto della realtà in fondo. La loro qualificazione dipende esclusivamente dalla percezione umana sull’uso che ne viene fatto… Come sempre… nulla di oggettivo!

In questo report abbiamo voluto capire che rapporto esiste e se può esistere un rapporto tra energia di scambio (Denaro) ed energia di conoscenza, energia spirituale.
La risposta è stata ovviamente sì (qualcuno ne dubitava?). Ma quello che è grandioso è che dai vari ragionamenti è scaturita anche l’indicazione del corretto atteggiamento mentale per allontanare dai profondi meandri (molti di noi ce li hanno anche decisamente in superficie) della nostra interiorità, quei fastidiosi blocchi energetici che ci impediscono di godere di tutta l’abbondanza di cui abbiamo diritto.

“E’ più facile per Dio Padre-Madre creare un Universo che per voi acquistare una nuova automobile perché non ci sono collegamenti interrotti nelle linee. I pensieri che avete giudicando le religioni, la spiritualità, il denaro, il lavoro degli altri, mentre mettete le etichette di buono e cattivo, sono i vostri collegamenti difettosi.
Sono questi che fermano il flusso della vostra creazione perché sono inconciliabili con il più alto flusso cosmico di energia che viene emanato dal Dio Padre-Madre. Sono questi pensieri di giudizio che fanno saltare l’interruttore automatico e vi tengono al buio.”

Metatron
Canalizzazioni su “Spezzare le bande del denaro” Attraverso Reniyah WolfLuglio, 2004
© Reniyah Wolf, Eva Aarrestad e la Love and Empowerment Foundation, 2004, 2005.

Bene ragazzi… in questo report abbiamo cercato di sintetizzare alcune concetti, il cui assorbimento renderà definitivamente fluidi tutti i collegamenti.

Non sono molti quelli che sono convinti consapevolmente, che essere indigenti sia una condizione gioiosa e allegra nella quale trascorrere la propria esistenza. Il bello è che se i nostri Sè sono allineati alle frequenza dell’amore e della gratitudine (spiritualità?!) questa condizione non potrà più verificarsi.
Non c’è niente di male nel possedere delle ricchezze, nel vivere agiatamente e nel riconoscere il valore proprio e altrui… una volta che avremo somatizzato tutto questo… il più sarà fatto.

Buona lettura ….e non dimenticate un corposo feedback.

Amorevolmente
Josaya

Scarica il report Qui

Nessun commento:

Posta un commento