lunedì 19 aprile 2010

Chiacchierata sull' ho-oponopono e sul buddismo... anzi sulla "verità"

Armando - ciaoo a tutti mi kiamo armandooo e o 16 anni la mia prof e buddifta e mi a parlato della meditezione ecc...e del hop hop qualke uno mi spiega x piacere mi a detto di iscrivermi in sto gruppo cosi ne potevo sapere di piu

Gio - allora eccomi qua! direi che se vuoi capire bene è il caso che ti fai un giretto qui: http://www.ho-oponopono.info
intanto ti post un assaggio:
Ho’oponopono affonda le sue radici nelle antiche tradizioni Hawaiane (cultura Huna).
Ho-oponopono dell'identità del sè è una tecnica mentale di risoluzione dei problemi (anche di guarigione)
... Mostra tutto
La tecnica funziona, non agendo sul problema, ma intervenendo sulla parte di me che ha permesso che certi problemi si manifestassero nella mia realtà.

Questa è la rivelazione più importante!!!

Questa frase da sola spiega il presupposto più importante dell’ Ho’oponopono: Tu sei responsabile al 100% di tutto. Tutto vuol dire proprio tutto!

E ciò significa che tu sei responsabile non solo dei tuoi successi e dei tuoi fallimenti, ma anche di quelli degli altri. Questo vuol dire che se qualcuno ha qualcosa da qualche parte di cui tu sei venuto a conoscenza tu sei responsabile al 100% di questo.

Ma attenzione l’Ho’oponopono non è il tuo biglietto gratis per il viaggio nell’immersione totale nel senso di colpa.

Essere responsabile al 100% non significa essere colpevole. Quando si torna indietro verso la tua natura più interiore – a Zero – tutto torna a tua disposizione senza sforzo e vieni guidato nelle tue scelte dall’ispirazione dell’Io Superiore (Il divino).

L’Ego è costretto a cedere il passo alla tua vera essenza. Arrivare allo stato di vuoto in cui tutta la nostra interiorità è pura luce non più “infestata" di memorie fuorvianti, è lo scopo della nostra vita incarnata.

Ma Come si giunge a quel “magico” stato dell’essere? Che cosa bisogna fare per raggiungerlo?

Allo stato di zero memorie si può arrivare solo tramite un processo di pulizia costante. La pulizia è la pratica Ho-oponopono reale.

Ho-oponopono dell’identità del sé è un processo tecnicamente molto molto semplice.

Si tratta semplicemente di ripetere (anache solo mentalmente) alcune frasi:

* Ti amo

* Scusa

* Mi dispiace

* Grazie

Ripetendo queste frasi si accende il processo di trasformazione del sé per chi le pratica. E ricordiamo bene che il potere è tutto nell'intenzione.

ps. ti consiglio vivamente di leggere "Il mondo è uno specchio" e "la pace comincia da te"

baci e buona lezione...

Chiara - cavolo, hai scritto delle cose che non sapevo nemmeno io :-) ad esempio non sapevo che se vieni a sapere qualcosa che riguarda qualcun altro tu ne sei responsabile... non lo sapevo proprio!
p.s. io ultimamente mi sto dedicando solo a Nam Myoho Renge Kyo ma è bene che rinizi con un po' di hophop anche solo mentre mangio, cammino e altre cose :)

Gio
- mi risulta che anche il buddismo consideri ognuno responsabile della propria realtà giusto?
Gli altri che incontriamo non sono lo specchio della nostra interiorità? ...e questo non significa che siamo noi i responsabili di tutto ciò che si manifesta nella nostra realtà?

Chiara
- Beh si certo. Nella nostra realtà si, assolutamente. Ma tu avevi scritto che noi siamo responsabili di quello che succede nella LORO realtà... invece per il buddismo ne siamo responsabili solo se ciò ha a che fare con noi :) sorry se mi spiego male, sono stanca oggi

Gio - noi siamo responsabili di tutto ciò che si manifesta nella nostra realtà, quindi anche di ciò che veniamo a sapere, perchè se fossimi veramente puliti riguardo a ciò che veniamo a sapere.... non lo verremmo a sapere e non farebbe mai parte della nostra realtà. le esperienze, chiamiamole degli altri, che ci coinvolgono dipendono da memorie che abbiamo in comune con gli altri. se noi le eliminiamo dal nostoro essere, e eliminiamo anche per gli altri....
... nel buddhismo il concetto è lo stesso ;)

http://www.ho-oponopono.info/testimonianze/

http://www.lapacecominciadate.com/

Chiara - Si è vero. è lo stesso, sebbene non l'avessi mai considerato in questo modo. Per... Mostra tuttoò io credo (perchè lo dice il buon senso) che nelle cose che avvengono agli altri siamo co-responsabili, e non unici responsabili. In ogni caso, mi stai veramente aiutando: circa un mese fa sono venuta a sapere una cosa relativa ad una persona ... che ho vissuto con spirito "vittimistico"... eppure ho sempre intuito di aver avuto un ruolo nella cosa. Ed ora ... posso fare in modo che questa persona non faccia cazzate, o interferisco con il suo karma? questo è un bel quesito. Non so nemmeno se lo faccio a te o a me stessa, ma so che la risposta arriva presto ... perchè l'universo me la manda!

Gio
- tu puoi fare in modo che questa persona non faccia cazzate che influenzano la tua realtà...quindi se il fare cavolate da parte sua ti fa stare male o ti coinvolge emotivamente, puoi intervenire.... senza però determinare quali sono le cavolate e quali no! La cultura huna dice che l'unica aspettativa che dobbiamo avere è che accada il meglio, ma senza volerlo determinare egoicamente!

2 commenti:

  1. il mantra nam myo ho renge kio e hoponopono hanno la stessa funzione e lo stesso effetto.

    RispondiElimina