mercoledì 28 aprile 2010

Perdonami … ti amo



Ti prego perdonami

perché quegli uni non vedono la vita in un fiore

non odono l’emozione nel dolce vociare del cuore

non toccano nel piacere la vita

Mi dispiace

perchè delle gemme non si vede l’esistenza

in quella chioma di fiori che cantano il loro amore

in quel verde svelarsi di gioia la vita

Grazie

che sei di me il respiro

della gioia l’essenza

della tristezza il vento che la conduce via

Ti amo

per ciò che sono

per ciò che della vita si mostra

per il mistero che sveli dell’esistenza

Ti amo

per il disegno che conduci dalla mano alla vita

perché mi hai donato gli occhi del cuore

Ti amo … perché ti amo

e da ora

nel corso di ogni via

nel sentiero di spine e rose

ti amo perché sei ciò che sei

… Amore

Grazie vita …

Sara Gàlea

1 commento:

  1. Un vero inno alla vita. Un testamento da portarsi fuori nella giornata come il vangelo, nel cuore. Quanto non apprezzo i doni, se non quando li ho persi!

    RispondiElimina