venerdì 7 maggio 2010

Agisci come se fossi Amore


Mi piace tantissimo il seguente pensiero: "C'è una sola religione: la Religione dell'Amore. C'è una sola casta: la Casta dell'Umanità. C'è un solo linguaggio: il Linguaggio del Cuore. C'è un solo Dio: Egli è onnipervadente." (Sai Baba)

Miei cari Amici, dovremmo costantemente rammentare che la derivazione etimologica originaria della parola RELIGIONE è RE-LIGARE ( unire insieme). Eppure, a ben guardare, le religioni dividono gli uomini, poiché queste si sono frapposte tra questi ultimi e Dio, ciascuna eleggendosi a detentrice della verità assoluta, seminando presunzione, disuguaglianze, odio, persecuzioni. Io propugno la religione dell’amore universale, che è veramente per tutti, senza distinzioni di razza o cultura: questa religione è per chi riconosce che Gesù, Rama, Krishna, Buddha, Lao-tzu, ecc. comunicavano lo stesso messaggio: “Ama il prossimo come te stesso”.

La religione dell'Amore è per chi sa che il Dio in cui crede non è migliore di quello degli altri. Per chi sente che il suo amore non è diverso dall’amore di qualunque altro individuo. Per chi parla con Dio nel proprio cuore. Per chi non ha dogmi, cerimonie, liturgie. Per chi avverte di non essere solo questo corpo, ma un’anima in continua evoluzione. Per chi crede che la divinità dimori in ogni persona. Per chi riconosce che la destinazione finale è la stessa per tutti. Per chi dà un esempio di libertà, di fermezza e di dignità.

Insomma, la Religione dell'Amore è per chi riconosce che siamo tutti figli di Dio. La Religione dell'Amore è qualcosa di molto interiore. E’ puro ascolto che porta ad allargare il proprio orizzonte mentale e a dilatare il proprio cuore. La Religione dell'Amore è sempre in evoluzione. E' la religione di chi è profondamente grato con tutti e col suo Creatore. Questa religione è per chi pratica il silenzio interiore più attivo e l’ascolto più genuino. Questa religione è per chi ama incondizionatamente, cioè per chi prova uno straordinario sentimento di affetto senza chiedere nulla in cambio.

Vi abbraccio tutti con infinita simpatia!

Daniele Barbarotto

Nessun commento:

Posta un commento