martedì 4 maggio 2010

Io Voglio Io Posso!


Ieri sera mentre rileggevo il libro ''The key'' di Joe Vitale , ero a pag.65, quando lui racconta di voler attrare una borsa di pelle per un amico.
Nel libro scrive:''......Ogni giorno ripetevo la mia DOMANDA per pochi secondi alla volta...poi lasciavo andare il pensero e mi dedico ad altre cose.''
Mi sono fermato a riflettere del perche' Joe Vitale dice di ripetere la sua DOMANDA!....Io chiedo le cose che desidero non facendo domande, dico ''VORREI avere questo ....o quello!'' ma la mia non e' una domanda e' un'affermazione!!
E allora perche' lui dice che fà la sua domanda??
In che modo la fà??
Come la imposta??
Io ero convinto che ''The secret'' parla che devi dire quello che desideri e non fare domande. Però ...in effetti in ''The secret'' c'e' scritto che i passi sono:
''CHIEDI'', ''CREDI'' e ''RICEVI''.
LA PAROLA ''CHIEDI'' IMPLICA UNA DOMANDA!!
Quindi quando chiediamo formuliamo sempre una domanda.
E allora come chiedere??
Come posso formulare la domanda giusta??
......E' in quel momento che ho capito che la risposta stava nell'ultima domanda che mi ero posto.
''POSSO'' si la risposta e' ''POSSO''
Quando pronunciamo la parola ''POSSO'' ha un significato ben preciso,vuol dire che tu gia' sai quello che vuoi e chiedi che sia possibile.
Mi sono accorto che quando dicevo:'' VORREI........'' non riuscivo a concentrarmi ,perche' mi assalivano tutti i desideri insieme e il mio vorrei era confuso.
Quando chiedo con il ''POSSO.....'' supero la fase dei vari ''vorrei'' e mi concentro solo sulla cosa che desidero con UMILTA' e CONSAPEVOLEZZA di quello che sto chiedendo e mi sento piu' libero e fiducioso sulla ''RISPOSTA''.

M.D.G.T.A.
RICCARDO PALMA
www.facebook.com

P.S. Questo naturalmente e' un mio percorso ,un pensiero......forse ogniuno di noi deve cercare il suo modo di chiedere!!

1 commento:

  1. A me non piace forzare le cose, esiste il desiderio , la volontà, e un po' lasciato al caso.
    Tutte le volte che ho ottenuto quello che fermamente volevo mi sono sempre pentito, perchè è stato un chiudersi alle possibilità non conoscibili della vita.

    RispondiElimina