mercoledì 22 settembre 2010

Quanto

Quanto è debilitante la concezione che contrappone bene a male

Quanto Samantabhadra, il Sempre Perfetto, è al di là del bene e del male!

Quanto siamo pietosi quando ci attacchiamo al puro e all'impuro!

Confessiamo questa trasgressione nella sfera della realtà che è libera dalla dualità di bene e di male!

Quanto è sbagliata la concezione che considera grandi i buddha e piccoli gli esseri senzienti

Quanto nello stato dell'identità, non c'è nulla che sia grande o piccolo!

Quanto ci siamo illusi attaccandoci alla dicotomia di grande e di piccolo.

Confessiamo questa trasgressione nella sfera della suprema beatitudine, che è identità!

Quanto debilitante è la concezione che contrappone questa vita alla prossima.

Quanto la mente dell'illuminazione è libera da nascita e da morte.

Quanto ci siamo illusi attaccandoci alla dicotomia di nascita e morte!

Confessiamo questa trasgressione nella sfera immortale e immutabile.

Quanto debilitante è la concezione che contrappone causa ed effetto

Quanto la saggezza originaria naturalmente presente sorge senza sforzi.

Quanto ci siamo illusi attaccandoci alla dicotomia di sforzo e di risultato!
 
Confessiamo questa trasgressione nella sfera naturalmente presente, che nasce senza sforzo.

Quanto debilitante è la concezione che contrappone fuori a dentro

Quanto il celeste palazzo è libero da dimensioni esterne ed interne.

Quanto ci siamo illusi attaccandoci alla dicotomia di spazio e di confine! 

Confessiamo questa trasgressione nella sfera del palazzo celeste che è libero dalla dualità di spazio e di confine, di interno ed esterno.

Perchè non è sorta in noi la saggezza originaria, che è intrinseca consapevolezza

Quanto pietosa è questa mente oscurata dall'ignoranza.

che scambia fenomeni immateriali per sostanze materiali!

Confessiamo questa trasgressione nella sfera della naturale saggezza originaria.

Poichè non siamo riusciti a comprendere la verità dell'identità  con vera equanimità

Ci siamo erroneamnete attaccati alla permanenza di parenti e amici.

Quanto è del tutto erronea la mente della gente ignorante come noi.

Confessiamo questa trasgressione nella sfera della suprema beatitudine, che è identità.



Nessun commento:

Posta un commento