venerdì 3 dicembre 2010

...meglio scodinzolare


Vagabondando qua e là, un grosso cane finì in una stanza in cui le pareti erano dei grandi specchi. Così si vide improvvisamente  circondato da cani. Si infuriò, cominciò a digrignare i denti e  a ringhiare. Tutti i cani delle pareti, naturalmente fecero  altrettanto, scoprendo le loro minacciose zanne. Il cane cominciò
a girare vorticosamente su se stesso per difendersi contro gli  attaccanti, poi latrando rabbiosamente si scagliò contro uno  dei suoi presunti assalitori. Finì a terra tramortito e sanguinante  per il tremendo urto contro lo specchio … Avesse scodinzolato  in modo amichevole una sola volta, tutti i cani degli specchi
l’avrebbero ricambiato. E sarebbe stato un incontro festoso.
(Bruno Ferrero, Parabole, Elledici 2000)

Grazie per la segnalazione a Daniele Barbarotto

2 commenti:

  1. E' infatti che faccio muso duro per difesa, nella strada, con persone nuove. mq diventa poi un attacco perchè poi mi sono reso conto di quanto sia fragile la gente, quindi partiamo con un sorriso, poi ad attaccare c'è sempre tempo.
    montesi.luca1@gmail.com

    RispondiElimina
  2. oh sì! l'ho imparato anch'io! La stessa cosa pronunciata sorridendo viene interpretata diversamente!

    RispondiElimina