lunedì 10 gennaio 2011

Facciamo attenzione da quale parte del letto scendiamo

Molta gente si trascina dietro i pesi del passato
come mattoni nello zaino. 
Odio, amarezze e risentimenti.
Questi sono veleni. 
Finché non se ne libereranno definitivamente
resteranno immersi in questo veleno 
che si ripercuote sul fisico e sulla mente. 
Continueranno a chiedersi 
"perché succede tutto a me?" 

(Gustav Birth)





Ci sonoMomenti in cui davvero pare che tutto ci vada storto, che il mondo ce l'abbia con noi, che tutti e tutto si siano coalizzati e comlottino per sabotare il nostro benessre.
La cosa incredibile è che quando ci troviamo in questo stato d'animo tutto và di male in peggio e il nostro umore non fa che peggiorare in un interminabile circolo vizioso. Quando ci alziamo con la cosidetta luna di traverso, la cosa più probabile è che la sera ce ne andiamo a letto dicendo "se questa mattina non mi alzavo era meglio!" 
Quindi il consiglio spassionato è, se ci alziamo di malumore, torniamo a sotto le coperte facciamo un respiro profondo e scendiamo dalla parte opposta del letto con un sorriso stampato in faccia. 

Recriminare su ciò che non va non solo è inutile (spesso non ci aiuta nemmeno a sfogarci), ma è provatamente controproducente! Quindi anche nella più terribile delle giornate... sforziamoci di sorridere, sicuramente questo atteggiamento non ci peggiorerà l'umore!

Non è che un atteggiamento mentale positivo sia auspicabile per non risultare lamentosi vcon gli altri, per non infastidire il prossimo con i nostri guai (se il prossimo si infastidisce sono prevalentemente problemi suoi). Il punto è che è assolutamente controproducente per noi. Soffermarci in stati d'animo rancorosi, disfattisti, astiosi, recriminanti è distruttivo per la nostra realtà! Sorridere non solo ci rende più affabili e simpatici, ma ci migliora la realtà. Non facciamolo per gli altri... facciamolo per noi stessi, per la nostra sopravvivenza e per il nostro benessere. Perchè vivere da vittime del fato è autolesionistico in primo luogo, che poi sia fastidioso per gli altri può essere vero o no (di solito gli altri hanno altro a cui pensare che non a noi e ai nostri guai), ma la quaestione è che è pericoloso per noi. 
Oltre all'inciso che siamo responsabili al 100% di ciò che ci accade e il passato determina il presente che determina il futuro.

Questo è il motivo per cui abbiamo in noi la potenzialità di modificare ciò che non ci va, ma dobbiamo volerlo fare e dobbiamo impegnarci per farlo. Il primo passo dell' impegno richiesto è quello di sorridere alzandoci con il piede giusto! 

3 commenti:

  1. Vero...hai proprio ragione...grazie...

    RispondiElimina
  2. Ciao; rispondo al tuo "appello" su FB.
    I tuoi post sono sempre utili, degli spunti su cui riflettere, quindi per favore continua.

    RispondiElimina
  3. quanto vera è questa cosa??? grande

    RispondiElimina