giovedì 27 gennaio 2011

SADAE

Sindrome di Attenzione Deficitaria Attivata dall'E





Si manifesta così:

Decidi di lavare la macchina

Mentre ti avvii al garage vedi che c'è posta sul mobiletto dell'entrata.

Decidi di controllare prima la posta,

Lasci le chiavi della macchina sul mobiletto per buttare le buste vuote e la pubblicità nella spazzatura

e ti rendi conto che il secchio è strapieno.

Visto che fra la posta hai trovato una fattura decidi di approfittare del fatto che esci a buttare la spazzatura

per andare fino in banca (che sta dietro l'angolo) per pagare la fattura con un assegno.

Prendi dalla tasca il porta assegni e vedi che non hai assegni

Vai su in camera a prendere l'altro libretto,

e sul comodino trovi una lattina di coca cola che stavi bevendo poco prima e che t'eri dimenticata lì.

La sposti per cercare il libretto degli assegni e senti che è calda.. allora decidi di portarla in frigo.

Mentre esci dalla camera vedi sul comò i fiori che ti ha regalato tua figlia e ti ricordi che li devi mettere in acqua

Posi la coca cola sul comò

e lì trovi gli occhiali da vista che è tutta la mattina che cerchi.

Decidi di portali nello studio e poi metterai i fiori nell'acqua.

Mentre vai in cucina a cercare un vaso e portare gli occhiali sulla scrivania,

con la coda dell'occhio improvvisamente vedi un telecomando.

Qualcuno deve averlo dimenticato lì (ricordi che ieri sera siete diventati pazzi cercandolo).

Decidi di portarlo in sala (al posto suo!!).

Appoggi gli occhiali sul frigo,

non trovi nulla per i fiori, prendi un bicchiere alto e lo riempi di acqua...(intanto li metti qui dentro....)

Torni in camera con il bicchiere in mano,

posi il telecomando sul comò e metti i fiori nel recipiente,

che non è adatto naturalmente.....

e ti cade un bel po’ di acqua.....(mannaggia!!!),

Riprendi il telecomando in mano e vai in cucina a prendere uno straccio

Lasci il telecomando sul tavolo della cucina ed esci ..........

cerchi di ricordarti che dovevi fare con lo straccio che avevi in mano........

Conclusione:

- Sono trascorse due ore

- non hai lavato la macchina

- non hai pagato la fattura

- il secchio della spazzatura è ancora pieno

- c'è una lattina di coca cola calda sul comò

- non hai messo i fiori in un vaso decente

- nel porta assegni non c'è un assegno

- non trovi più il telecomando della televisione

- né i tuoi occhiali

- c'è una macchiaccia sul parquet in camera da letto

- e non hai idea di dove siano le chiavi della macchina!!

Ti fermi a pensare:


Come può essere?

Non hai fatto nulla tutta la mattina, ma non hai avuto un momento di respiro......mah!!

E non ridere perché se ancora non ti è successo...  ti succederà!!! E quando sarà.... Fregatene!



Tratto da una mail che gira per il web

18 commenti:

  1. Maria cristina29 gennaio 2011 13:12

    :-) :-):-):-)
    Meravigliosamente vero

    RispondiElimina
  2. succede anche a me

    RispondiElimina
  3. purtroppo succede

    RispondiElimina
  4. Il respiro...La cosa piu' importante, di Vitale importanza e' il respiro. E quanto ci fermiamo a tirare 5 o 6 respiri profondi? Quelli che aprono bene il diaframma?
    Praticamente mai, sempre meno.
    Interessante gia'!!
    Gianf.

    RispondiElimina
  5. ho fatto anche di peggio. E giusto tre giorni fa sono rimasta con l'ombrello aperto dentro al negozio del fruttivendolo....:))

    RispondiElimina
  6. si è vero, succede, io mi metto a cantare e la giornata prende subito un'altra piega, positiva

    RispondiElimina
  7. veramente,,,vero!!!^_^...sai quante volte capita...ultimamente poi...in pieno trasloco...e cn una casa ke sembra il magazzino dell'ikea....ma a pensarci...anke in condizioni normali mi è capitato....sarà l'età?!

    RispondiElimina
  8. E' quello che stiamo ripulendo a casa mia (a proposito, ma quando si finisce?)
    Quando ne ho preso coscienza mi sono arrabbiato
    con i miei, poi come sempre ho oponopono si è dimostrato efficace e universale. Un'unica soluzione per tutto, e senza analizzare nulla o addentrarsi nei problemi. Soluzioni e solo soluzioni e Ti amo, grazie, perdonami...
    E così faccio io attenzione, e ripulisco e metto ordine; accarezzo le sedie, gli oggetti che ne hanno bisogno, perché a volte siamo stati bruschi, e tutto, anche loro, vuole carezze e amore. Accarezzo pensieri. Grazie Giopop

    RispondiElimina
  9. hahaha... proprio vero (ma cosa stavo facendo..??)

    RispondiElimina
  10. FANTASTICO!!!!!!!è PROPIO COSI VI AMO......UN AB

    BRACCIO
    MARIA GRAZIA

    RispondiElimina
  11. Ciao....
    mi succede spesso,az,az
    alla fine mi concentro su una cosa x volta e tutto si risolve......
    con piu' tempo però !!!!!
    un abbraccio a tutti voi che leggete !
    Anna Bingioni...

    RispondiElimina
  12. Che bello!!! Si, è vero a volte succede così! E in quei giorni bisognerebbe stare a letto fino a sera, tanto non si conclude niente comunque!!!

    RispondiElimina
  13. vero, succede, succede eccome... un abbraccio forte

    RispondiElimina
  14. Muhahha allora non succede solo a me ke risata grazie,
    Ma, io più ke SADAE la kiamerei SFIGA...!!!muhahah.....

    RispondiElimina
  15. Troppo vero!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. meglio concentrarsi su una cosa alla volta aiuta ad essere più sereni a qualsiasi età. poi per le cose che contano veramente io me le segno; per il resto meglio viverla la vita ;)

    RispondiElimina
  17. E' un lusso poterlo fare e poterne sorridere : vuol dire che abbiamo tempo e consapevolezza del nostro stato :-)

    RispondiElimina
  18. oddio mio mi avete spiata!!!!

    RispondiElimina