domenica 27 marzo 2011

La ricerca della perfezione



Il Tutto è Amore e l'Amore non sbaglia. L'Universo in cui esistiamo non contempla l'errore. Tutte le cavolate che abbiamo combinato nella nostra vita e che abbiamo catalogato come errori... non li sono. Ogni sbaglio più terribile è stato compiuto perchè doveva essere compiuto, non fosse altro che per indicarci che quella su cui ci eravamo messi era a quel punto una rotta da modificare.
La saggezza deriva dall'esperienza e l'esperienza deriva dall'agire, pertanto anche dagli insuccessi. Senza di quelli non avremmo capito tante cose e non avremo ottenuto i sucessivi (o futuri) successi, nostri o altrui, a cui comunque abbiamo contribuito. Attraverso gli errori siamo diventati le persone che siamo in grado anche di trasmettere le nostre esperienze al prossimo. 
Sempre, qualunque dolore proviamo, è presente per permetterci di godere di maggior gioia. Niente accade per caso, a questo punto dovremmo esserne ben consapevoli. Ogni cosa accade nel modo preciso in cui deve accadere e le persone che sono nella nostra vita sono esattamente dove devono essere e quelle precise di cui abbiamo bisogno in questo momento.
La perfezione deriva dalla percezione dell'imperfezione. Per poter crescere dobbiamo avere margine di miglioramento e questo margine è quello che ci fa percepire i fatti o le situazioni o le persone come sbagliate, quello che non riusciamo a comprendere, a vedere è la perfezione del processo di evoluzione. In questo processo perfetto quindi non esistono sbagli, ma solo opportunità.
Dobbiamo solo permetterci di sbagliare e accettare i nostri "errori" come opportunità, dando al processo la possibilità di dimostrarci la sua perfezione.
Thomas Edison, che realizzò la lampadina al millesimo tentativo,  alla domanda di un giornalista che gli chiedeva di testimoniare la sua frustrazione per i 999 tentativi  falliti, rispose: "Io non ho fallito 999 volte, ho semplicemente scoperto 999 modi per non realizzare la lampadina"!

Tratto dal prossimo mini e-book in pubblicazione su http://www.amorebook.com/

7 commenti:

  1. Giopop sei un grande, hai risolto una sofferenza che mi tortura da ieri pomeriggio, quello che dici è quello che mi dico anch'io ma sentirselo dire, e da una persona che crede a quel che dice è un'altra cosa. Ancora grazie, Luca

    RispondiElimina
  2. Luca... sei tu il GRANDE! Non mollare mai! Smack

    RispondiElimina
  3. Grazie grazie grazie ha ragione Luca, quando il tuo sentire corrisponde al sentire di persone come voi ti fa stare veramente bene!! Silvana

    RispondiElimina
  4. Una volta lavorando all'estero ero così agitata e per evitare di fare errori continuavo a farne....la mia manager la manager più illuminata che abbia avuto nonostante la sua età mi prese da una parte...io credevo volesse uccidermi :) mi prese in disparte ero già pronta a piangere heheh ero una fessacchiotta mi guardò in un modo dolcissimo e mi disse Pam everybody does mistakes :) don't worry non credetti alle mie orecchie...da quel giorno mi rilassai e non feci più cavolate... o cmq ero sempre in grado di affrontarle con savoir faire :)

    RispondiElimina
  5. In un'antica scrittura induista, l' Ishavasya Upanishad, c'è scritto:

    "OM ! Quello è Perfetto e Questo pure è Perfetto,
    perchè solo il Perfetto nase dal Perfetto.
    E,se al Perfetto tu togli il Perfetto,
    ecco ! Ciò che rimane è il Perfetto."

    Salute a noi, Perfetti!

    RispondiElimina
  6. Non è un buon momento per me,ma qui so che trovo sempre parole buone e stimolanti èer proseguire .

    Grazie infinite.

    Namastè

    RispondiElimina
  7. Marcoooooo ....è un momento con ampio margine di miglioramento! Smack!!!

    RispondiElimina