mercoledì 28 settembre 2011


Giovedì 29 settembre alle ore 21,00 ci sarà la presentazione del libro  

“Ho’ oponopono – La pace comincia da Te”

Per consentire a tutti di partecipare l’evento sarà eccezionalmente online!!

Cop.Josaia Evento: Hooponopono   La pace cominicia da te 

 

La distanza fisica dal luogo della presentazione o l’impossibilità di uscire di casa questa volta non saranno un limite!

Per essere presenti all’evento sarà sufficiente andare su questo link:
http://www.hotconference.com/conference,58151574
inserire il proprio nome e cliccare su Ok.

Per avere un’idea, seppure vaga, di ciò di cui si parlerà, consigliamo vivamente di leggere “I punti chiave dell’Ho-oponopono” scaricabile gratuitamente a questo indirizzo: http://www.josaya.com/i-punti-chiave-di-ho-oponopono.html



Vi aspettiamo giovedì 29 settembre alle ore 21,00!

La Pace comincia da te!

  *  Il lavoro è davvero di eccellente qualita', posso notare la grande passione con cui è stato scritto, GRAZIE ! Il libro contiene un po' di teoria su HO HOPONOPONO che permette di comprendere meglio questa magica tecnologia, mi è piaciuta in particolrae il capitolo PRATICO, attraverso il quale ogni persona puo' iniziare ad usare e ad avere RISULTATI. Grazie a Josaya per averci dato la possibilita' di condividere questa preziosa conoscenza. Pace dell' IO Mirco

* La completezza di questo testo è tale da consentire anche ad un Lettore, ignaro dell'argomento ivi trattato, di comprendere con immediatezza i suoi contenuti. L'indagine del cuore e dell'animo umano che gli Autori propongono permette a Chiunque di ritrovare in ciò che è scritto una risposta ai suoi quesiti esistenziali e di adottare uno stile di vita e di pensiero consono ai suoi più intimi desideri.Quando si termina la lettura di questo manuale ci si accorge di quanto si è interiormente cambiati, di quanto ci si senta finalmente in pace con sè stessi.Molti libri affrontano temi equivalenti e promettono di sanare i nostri problemi, ma questo libro davvero lo fa.Nessuno , dopo questa lettura, sarà più uguale a sè stesso, nessuno si pentirà d'aver speso il suo tempo riflettendo su quello che hanno piacevolmente letto.Una dolcissima pace sarà la diretta conseguenza dei suggerimenti espressi in questo testo.Una pace capace di insegnarci ad amare noi stessi e la vita. Hoseky

* Quello di Josaya è un eccellente lavoro: li seguo su fb ed ho avuto modo di acquistare l'e-book di Ho-oponopono "La Pace comincia da te". Il loro cuore parla prima ancora delle loro parole che al cuore giungono dirette, e questo per me è straordinario. Lucia

* Che bello,ora c'è anche sul cartaceo!!!! Ho letto già questo libro ed è semplicemente favoloso!!!! Il suo essere chiaro e semplice nelle varie spiegazioni,ti permette di capire bene tutto ciò che ruota attorno al mondo spirituale derivato dalle hawaii ed al modo di praticare ho -oponopono!!! Sicuramente un lato della nostra più profonda essenza,mai visto in precedenza!!! A tutti i miei amici più cari l'ho sempre indicato come tra i più belli mai letti! Leggetelo,ve lo consiglio di cuore!!!! Valentina

* Ho acquistato più di un anno fa la versione ebook di questo libro e sono felicissima di poterlo comprare in cartaceo!!! Amo i libri, il contatto fisico con essi mi dà la sensazione di poter assimilare meglio il loro messaggio. Consiglio l'acquisto del libro a chiunque voglia chiarirsi i legittimi dubbi su questa straordinaria pratica, che sarà di grande aiuto e supporto soprattutto nei primi approcci alla tecnica più semplice che esista (ma non per questo facile!). GRAZIE TI AMO PER FAVORE PERDONAMI. Rossella

* Ho appena acquistato il vostro ebook completo la pace comincia con te e lo sto leggendo, devo dire che sto trovando tutte le risposte su h’oponopono che sto cercando, io ho letto tutto quello che ho trovato su internet e ho acquistato tutti i libri che ci sono in commercio, anche il video di Mabel Katz e dell dott. Hew Len, ma il vostro ebook è veramente il più completo ed esauriente che ho letto, l’unico mio rammarico e che abitando in Sardegna non riesco mai a partecipare ai seminari che si tengono a Riccione, ma ora che sto leggendo "la pace comincia con te" ed aver trovato quasi tutte le risposte a tutte le mie domande sono contentissima di averlo acquistato . MI DISPIACE TI PREGO PERDONAMI GRAZIE TI AMO. FRANCA


martedì 20 settembre 2011


Riflessioni sul senso della vita

La morte, come la nascita è l’attuale confine dell’esistenza umana e, proprio come la nascita, se avviene nei tempi previsti dalla natura, è un evento altamente positivo. Morire, come io desidero a 99 anni, quando l’energia vitale, come la cera di una candela, si è del tutto consumata, è un evento non solo desiderabile, ma amico. Ecco una delle mie poesie sulla morte, una poesia dedicata alla vita:

Alla Vita
E se tu mi sarai vicina
Accoglierò con gentilezza
anche la morte se mai verrà,
come un amico che torna,
affrendole uno sguardo
di stupore che a lei tanto piace.

Spesso invece le persone confondono la morte con l’interruzione dell’esistenza e hanno ragione di temerla perché un conto è morire al confine estremo della vita un conto è morire anzitempo.
Ma peggio che morire è essere condannati a non vivere, costretti cioè a lavorare otto dieci ore al giorno, a convivere con persone disamate, senza amici, non potendo neppure conoscere i propri figli, venire assaliti ogni giorno all’ora di pranzo da telegiornali che continuano a narrare di morti, omicidi, stupri, delinquenze e criminalità legalizzate. Obbligati cioè a solo esistere e a non vivere.

Silvano Agosti

 


domenica 11 settembre 2011

Amore vs Paura!!!


Quando vieni alla luce di questo mondo sei ancora connesso all'e- nergia della Fonte del Benessere da cui provieni ( la fontanella sulla sommità del capo è aperta !) e sei consapevole di chi sei realmente e della scelta che ti ha portato sulla terra. Il tuo corpo invece è neonato così come è neonato il tuo Ego!
Crescendo le parti si invertono e dopo i sette anni con l'inizio della seconda infanzia, cominci a dimenticare qual è la tua vera natura, la scelta che hai fatto e lo scopo che ti sei prefisso prima di scendere su questa terra. Ora che non sei più un neonato, il tuo corpo si sviluppa, cresce insieme con la tua personalità e l'Ego prende il timone della tua vita..e qui...... cominciano guai!
Oddio a dire il vero, l'Ego ha certamente i suoi lati positivi e sen- za di lui non puoi assumerti la responsabilità delle tue azioni, ma il suo più grande limite è che...è    limitato.....dalla paura! In altre parole...
L'Ego che giudica, magari ancor prima di conoscere ..ha paura. L'Ego che presume di sapere ...ha paura. L'Ego che si arrabbia se viene contraddetto...ha paura. L'Ego che cerca rassicurazioni e conferme esterne..ha paura L'Ego che non crede e non si affida....ha paura.
L'Ego che pensa di aver fallito se non raggiunge ciò che si è pre- fisso...ha paura. L'Ego che pensa di essere lasciato solo al suo destino ..ha paura.
Ecco ora sai che ogni qualvolta hai paura non sei TU ma è il tuo Ego che agisce. Per non cadere nella trappola della paura infatti è sufficiente che Tu, attraverso l'osservazione consapevole dell'E- go in azione, ne prenda le distanze. Il processo dell'auto osserva- zione è uno strumento efficacissimo per recuperare energia ed innalzare la frequenza vibratoria e depotenziare così l' Ego. Ma cos'è la paura ? La paura, energeticamente intesa, è una fre- quenza vibratoria    bassa, lenta e spessa che blocca e interrompe la connessione con l'energia della Fonte. Quando siamo sconnes- si perdiamo il legame originario con il divino dentro e fuori di noi e l' esperienza della nostra vita diviene priva di significato. L'antidoto alla paura, si chiama Amore. L'Amore 'quantico' ha una frequenza che, diversamente da quella della paura, è alta, ve- loce e sottile che mantiene attiva la connessione e il tuo libero fluire nel flusso dell'Universo.
Quando sei connesso infatti, ritrovi attraverso il Divino che è in te o Sé Superiore il legame originario con la Fonte del Benes- sere dalla quale provieni.

Tratto da PROSPERIDEA



Di Claudia Mancini: La pietra di paragone

venerdì 9 settembre 2011

L'ordine di Melchisedek



*Non ha strutture, solo comprensione.

*Non ha membri, ad esclusione di quanti sanno di apprtenergli.

*Non ha rivali, perchè la sua natura non è competitiva.

*Non conosce confini, in quanto in nazionalismi sono la negazione dell'Amore.

*Dà credito a tutti i grandi insegnamenti di tutte le epoche che hanno mostrato la verità dell'Amore.

*I suoi seguaci mettono in pratica la verità dell'Amore in tutto ciò che fanno.

*Non vuole insegnare, ma essere e in questo modo arricchire.

*Riconosce l'intero pianeta come un Essere del quale tutti facciamo parte.

*Riconosce che è giunto il momento della trasmutazione suprema, il finale processo alchemico di cambiamento dell'ego mondiale in un ritorno volontario al tutto.

*Non si dichiara a voce alta, ma attraverso i regni sottili dell'Amore.

*Rende onore a tutti quelli che in passato hanno indicato la via e ne hanno pagato il prezzo.

*I suoi membri si riconosceranno tra loro attraverso le loro azioni ed il loro modo di vivere, dai loro ochhi e in base a nessun altro segno esteriore che non sia l'abbraccio fraterno.

*I suoi membri dedicheranno la vita al tacito Amore per il prossimo, l'ambiente e il pianeta, portando avanti i propri compiti, siano essi umili o sublimi.

*Riconosce la supremazia dell'Idea grandiosa che può diventare realtà solo se il genere umano vive nell'Amore.

*Non offre ricompense terrene, nè celesti, tranne la gioia ineffabile di essere ed Amare.

*I suoi membri cercano di servire la causa della comprensione facendo il bene segretamente, insegnando solo attraverso l'esempio.

*I suoi membri si prendono cura del prossimo, della comunità e del pianeta.

*I suoi membri non conosceranno la paura e non proveranno vergogna e il loro sapere prevarrà su tutte le ingiustizie.

*Tutti quelli che hanno un senso di appartenenza, appartengono alla Chiesa dell'Amore.


Tratto da: "Maddalena l'altra metà del Cristo" di Anna Maria Bona; Melchisedek edizioni

martedì 6 settembre 2011

I nostri figli... croce e delizia!

 

Il post precedente è nato proprio da una situazione analoga a quella descritta da una lettrice mamma di tre sani, attivi e rompiscatole ragazzi, tutti e tre contemporaneamente adolescenti.... ARGHHHH! ;) 

La situazione a cui faccio riferimento si è sviluppata l'altro ieri a partire dalla mattina.... tutto un susseguirsi ininterrotto! Tanto che alle 11,30 ho sentito mio marito che mi ha detto: "porta pazienza tra una settimana ricomincia la scuola"!!! 
GRRRRRR! 
Anch'io ho tre lanzichenecchi in casa... 14, 13 e 9 anni! BINGO!!! 
Io non voglio pensare alla scuola come ad una salvezza dai miei figli! Io non voglio avere bisogno di qualcosa o di qualcuno che mi salvi dai miei figli!

La sera sono andata a letto alle 9.00 sfinita, spossata, svuotata, frustrata ecc... Ho preso in mano il libro dal comodino, ma ero troppo di malumore per leggere e improvvisamente ho avuto come un flash, mi sono detta: ma sei più fuori di un balcone? Hai preso una tranvata in fronte? Cosa stai facendo? Nessuno ha il diritto e soprattutto il potere di rovinarti nè la vita nè la giornata! Sei solo tu quella che ti sta complicando l'esistenza... Svegliati! Quale migliore occasione per dare una bella raddrizzata a tutta la faccenda con una pulizia di fondo con tutti e tre che rompono a motore senza soluzione di continuità? E così ho messo giù il libro e mi sono messa a ripetere senza sosta "Scusagraziemiamoscusagraziemiamoscusagraziemiamo"... e volete sapere... mi sono sentita davvero grata per la situazione che si era creata e per come era via via degenerata. 

Dopo una decina di minuti è venuto su il tredicenne e mi ha chiesto se andavo a vedere il film che avevamo lasciato a metà la sera prima! Io stavo facendo ho-oponopono è vero, ero pervasa di gratitudine è vero, ma ero ancora profondamente arrabbiata! E una cosa che mi sono sempre "imposta" con tutti, ma soprattutto con i miei figli è di non fingere stati d'animo che non provo, così ho colto l'occasione per dirgli chiaramente come mi sentivo, da pari a pari. "No" gli ho risposto! "Ma perchè? Non volevi sapere come andava a finire?" "Sì! Ieri lo volevo sapere, adesso non mi interessa" "Ma come mai?" insiste lui. Dovete sapere che i ragazzi a quest'età hanno l'incredibile capacità di soggiornare sul pero quando tutto il mondo vive e interagisce sul melo, e cadono inspiegabilmente dalle nuvole quando si manifestano le conseguenza dei loro comportamenti! 
"Senti" gli ho detto "ho avuto una giornata assurda, ho assistito tutto il giorno alle vostre liti e mi sono anche fatta coinvolgere mio malgrado e adesso sono spossata, svuotata, non ho voglia di niente! Questa non è la vita che io voglio fare! Io non ho il cartattere per stare a fare continuamente tira molla, con castighi, punizioni, ricatti e giochetti. Io non sono fatta così, non ci riesco e non voglio che voi mi costingiate ad essere diversa da come sono! Io ho il dovere di educarvi e di farvi capire come è corretto comportarsi, ma non intendo farlo rinunciando al mio modo di essere! Non avete il diritto di impormelo!
Ecco... più o meno così! gli ho detto esattamente come mi sentivo. Non sono stata a recriminare sui loro comportamenti o sui miei, gli ho semplicemente detto come mi sentivo! Lui mi ha ascoltato e poi se ne è tornato a guardare la tv con i suoi fratelli. Mi è anche balenato per un attimo il pensiero che non avesse capito, invece aveva capito tutto perfettamente! A quest'età sono così... è molto difficile che ci parlino... ma questo non è un buon motivo per rinunciare a farlo noi! Sono profondamente convinta che non dobbiamo mai perdere nessuna occasione per parlare con loro, per aprirci il più possibile, anche se ci pare di avere un muro di gomma dall'altra parte, in realtà non è così! Gli adolescenti saranno, musoni, egocentrici, chiusi e silenziosi quanto vogliamo, ma non sono scemi e come tutti gli esseri in evoluzione sono delle carte assorbenti che incamerano tutto ciò che li coinvolge. Ha capito perfettamente tutto, il mio stato d'animo, la situazione e le conseguenze del suo comportamento.... e l'ha dimostrato in seguito, cambiando completamente atteggiamento nei miei confronti e in quelli dei suoi fratelli!

Io ho ripreso a fare ho-oponopono su tutta la situazione e mi sono lentamente rasserenata, ho cominciato addirittura a sorridere! 

Dopo una mezz'oretta sono venuti a letto anche loro. La bambina è venuta nel mio letto, mi ha detto "posso addormentarmi qui?" ...."Fai quello che vuoi!" Io ero ancora arrabbiata... lei si è infilata sotto le coperte, io mi sono messa nel mio angolo e dentro provavo una sottile angoscia... e anche lì ho pensato.... ma sei rimbambita? Stai assumendo l'unico comportamento che ti fa stare male! Il mio Io superiore comunica con me attraverso le emozioni, quindi, se quel comportamento mi procurava angoscia, il segnale era forte e chiaro... ho allungato la mano verso la bimba e tutto si è rasserenato, ci siamo fatte un coccolo... mi ha chiesto 1000 volte scusa e ci siamo addormentate, dopo aver fatto il gioco della gratitudine...

Ne mancava ancora uno... così la mattina quando si è svegliato sono andata aparlare con il più grande... io ero nettamente più serena e quindi non rischiavo di perdere le cosiddette staffe, come poteva succedere il giorno prima, cosa che mi aveva spinto a rimandare la discussione. "Ti sei accorto di cosa è successo ieri?" .... "Io avevo ragione con mia sorella...." "Sì avevi ragione nella piccola parte della situazione che coinvolgeva tua sorella... ma...." E qui gli ho spiegato chiaramente il mio punto di vista, che in quel frangente era stato più ampio del suo, vedendo tutti i coinvolgimenti che lui non aveva preso in considerazione. Non ho mancato di sottolineare nei particolari il mio stato d'animo, e anche le sue ragioni, dove c'erano. Ho anche riconosciuto che avevo esagerato con la punizione che gli avevo affibbiato e gliel'ho tolta (contro le indicazioni di tutti i manuali sigh!). Lui mi ha scoltato in silenzio... alla fine gli ho chiesto? "Credi ancora che io sia una pazza psicopatica, ingiusta e intollerante" ...."non l'ho mai pensato!" Ci siamo abbracciati ed è finita lì. Oggi e ieri sono state giornate perfette! Tutto liscio... nemmeno una piccolissima discussione tra fratelli... Vediamo fino a quanto dura... eheheheheheh!!! Non troppo... altrimenti rischiamo di annoiarci!

Approfondisci l'argomento qui:







LA LEGGE ETERNA


"Se cerchi la felicità
preparati a far piovere
felicità su chiunque incontri.
Il mondo è solo un'eco:
qualsiasi cosa fai
ti torna indietro.
Non aspettarti mai amore
da coloro a cui tiri delle pietre,
e se conficchi spine negli altri
non aspettarti niente di più
che una ricca messe di ortiche.
E' un'eterna legge,
che l'odio genere odio
e l'amore genera amore"
Osho
 

sabato 3 settembre 2011

Come è nato Josaya e "La Pace comincia da Te"

Josaya e La Pace....


Volete finalmente sapere come sono nati Josaya e come ha preso vita 
"La Pace comincia da te" nei dettagliati particolari? 

...tra pochissimo tutta la storia sarà di dominio pubblico sul rinnovatissimo