domenica 11 settembre 2011

Amore vs Paura!!!


Quando vieni alla luce di questo mondo sei ancora connesso all'e- nergia della Fonte del Benessere da cui provieni ( la fontanella sulla sommità del capo è aperta !) e sei consapevole di chi sei realmente e della scelta che ti ha portato sulla terra. Il tuo corpo invece è neonato così come è neonato il tuo Ego!
Crescendo le parti si invertono e dopo i sette anni con l'inizio della seconda infanzia, cominci a dimenticare qual è la tua vera natura, la scelta che hai fatto e lo scopo che ti sei prefisso prima di scendere su questa terra. Ora che non sei più un neonato, il tuo corpo si sviluppa, cresce insieme con la tua personalità e l'Ego prende il timone della tua vita..e qui...... cominciano guai!
Oddio a dire il vero, l'Ego ha certamente i suoi lati positivi e sen- za di lui non puoi assumerti la responsabilità delle tue azioni, ma il suo più grande limite è che...è    limitato.....dalla paura! In altre parole...
L'Ego che giudica, magari ancor prima di conoscere ..ha paura. L'Ego che presume di sapere ...ha paura. L'Ego che si arrabbia se viene contraddetto...ha paura. L'Ego che cerca rassicurazioni e conferme esterne..ha paura L'Ego che non crede e non si affida....ha paura.
L'Ego che pensa di aver fallito se non raggiunge ciò che si è pre- fisso...ha paura. L'Ego che pensa di essere lasciato solo al suo destino ..ha paura.
Ecco ora sai che ogni qualvolta hai paura non sei TU ma è il tuo Ego che agisce. Per non cadere nella trappola della paura infatti è sufficiente che Tu, attraverso l'osservazione consapevole dell'E- go in azione, ne prenda le distanze. Il processo dell'auto osserva- zione è uno strumento efficacissimo per recuperare energia ed innalzare la frequenza vibratoria e depotenziare così l' Ego. Ma cos'è la paura ? La paura, energeticamente intesa, è una fre- quenza vibratoria    bassa, lenta e spessa che blocca e interrompe la connessione con l'energia della Fonte. Quando siamo sconnes- si perdiamo il legame originario con il divino dentro e fuori di noi e l' esperienza della nostra vita diviene priva di significato. L'antidoto alla paura, si chiama Amore. L'Amore 'quantico' ha una frequenza che, diversamente da quella della paura, è alta, ve- loce e sottile che mantiene attiva la connessione e il tuo libero fluire nel flusso dell'Universo.
Quando sei connesso infatti, ritrovi attraverso il Divino che è in te o Sé Superiore il legame originario con la Fonte del Benes- sere dalla quale provieni.

Tratto da PROSPERIDEA



Di Claudia Mancini: La pietra di paragone

2 commenti:

  1. ...la cosa incredibile è che mentre leggevo il 'vostro' articolo ho pensato..chissà chi é l'autore....il suo stile mi ricorda molto da vicino il mio ..e poi scopro stupefatta che mi avete regalato una bellissima sorpresa pubblicando un brano tratto dalla mia Prosperidea...Grazie, grazie, ragazzi Vi Amo e sono strafelice di avervi manifestato!

    RispondiElimina
  2. La paura èun salto per capire amore e anche se stessi, nessuno riesce a entrare nel suo profondo senza questa incredibile sensazione anche i grandi l'hanno provata...solo i mostri dicono di no...fluttiamo dentro di lei

    RispondiElimina