lunedì 26 dicembre 2011

Il Divino che è in Tutto



Noi siamo consapevoli che il bene infinito esiste in ogni cosa  ed è già in ogni cosa e attende solo un segnale da parte nostra per manifestarsi evidentemente a noi.


Benedire, in tutte le antiche tradizioni esoteriche, significa riconoscere il divino presente in ogni cosa. E questo dovrebbe essere ovvio dato che tutto ciò che è… è divino, ma paradossalmente così ovvio non appare.
Benedire per condividere il bello presente in ogni situazione, riconoscendone la parte olografica del Tutto e sintonizzandosi quindi sulla stessa frequenza del Potere Divino.



19 commenti:

  1. Interessante post.
    Ogni persona, quindi, può benedire una cosa o un evento?
    Mi chiedo quale sia la procedura più corretta di benedire le varie cose che abbiamo e i vari eventi, positivi o negativi, della nostra vita. Nella religione cattolica, ad esempio, i preti spesso vengono contattati dai fedeli che desiderano la benedizione di vari beni da loro posseduti (es. case, auto, moto, ecc.).

    RispondiElimina
  2. Certamente Renzo! abbiamo approfondito l'argomento sul nostro "Ricomincio da me" http://www.josaya.com/ricominciodame/
    Ma la questione è semplicissima, come sempre.
    Benedire significa precisamente dire bene! Quindi la procedura più corretta è parlare bene di tutto, ma in particolare di ciò che vuoi essere o perchè no di ciò che vuoi avere... e la misura della correttezza della procedura sarà data dal benessere che ti suscita l'operazione... il modo di parlare bene di qualcosa che ti fa stare meglio è quello più corretto per te e quindi quello corretto in assoluto! Per quanto riguarda la religione cattolica... tutto corretto salvo che chissà chi e chissà perchè (???) ha stabilito che la benedizione valida è solo quella dell'intermediario del culto! Boh! Io penso che siamo talmente a immagine e somiglianza di Dio che non abbiamo proprio bisogno di nessun intermediario! Smack!

    RispondiElimina
  3. Penso che è tanto semplice quanto facilissimo da dimenticare, succede solo a me???????
    ale

    RispondiElimina
  4. Ti assicuro di no! Eheheheh!

    RispondiElimina
  5. .in questo momento stavo giusto rileggendo a prendo " a caso" "ricomincio da me" proprio quelle pagine...ed ora tadaaaa il tuo pensiero..un significato ce l'avrà... a volte anzi spessissimo è difficile benedire quando gli eventi sono negativi o almeno per la mia percezione risultano negativi, ma da sempre ho cercato di vederne il lato positivo(un po' come il gioco di POllyanna).Quanto spesso però capita che nonostante il volere ripulire ripulire e ripulire si riesce ugualmente a mettere dei paletti,a rovinarci la giornata rimuginando o ops"dare la colpa a qualcuno" ..eh siamo umani..:) grazie a voi josaya mi avete dato modo di migliorare ,cambiare le prospettive..insomma..siete proprio capitati come un piccolo/grande miracolo nella mia vita in un momento particolare. grazie ancoraaaa e..auguri ad Ale!!! Alessandra

    RispondiElimina
  6. ma vedi un po ho acquistato proprio ieri il vosto mini ebook MANDALO A BENEDIRE...vorra' dire qualcosa??!!!...benedico voi...benedico le vostre vite...benedico il mondo...vi amo grazie ...hihihhiih

    RispondiElimina
  7. Benedire porta la mia memoria appunto su le varie benedizioni elargite dai vari culti religiosi, di conseguenza mi mette in imbarazzo "benedire" qualcosa sia essa una situazione o una persona.
    Il concetto che Jo passi tu è una cosa totalmente diversa a mio avviso.
    Tu di bene-dire....quindi è parlare bene o meglio cercare di nn cadere nel giudizio del bene\male che ci sta corrodendo le ossa!!!!
    Quondi deduco che nel mio caso una bella pulizia sulla memoria religiosa del concetto è più che auspicabile hihihihiihhii

    Ory

    RispondiElimina
  8. Sereeeeeeee!!! ...fanne tesoro! sono concetti che ci hanno davvero aperto la strada... Hawaiani, Toltechi, Esseni, Nativi Americani, orientali, occidentali... un'unico grande popolo con un' unica stessa verità! Smack

    Alessandra... StraSmack! un nome una garanzia!!! ;-D

    RispondiElimina
  9. ah.... e lasciando da parte ogni modestia... penso che il concetto che traspare da questo post... sia quello originale! ;-D

    RispondiElimina
  10. Ha volte non so come pregare allora benedico tutto, rifacendomi ai salmi benedico tutte le creature, tutte le cose, tutta la creazione fatta da Dio, ....e mi sento bene

    RispondiElimina
  11. @ Ombre.....il tuo nick è uno sciogli lingua.....hahaha.....wow Ory

    RispondiElimina
  12. Grazie per ricordarci l'importanza della benedizione, cosa già non semplice da comprendere leggendola, figuriamoci poi metterla in pratica, ma è nostro dovere farlo. Aggiungo che noi abbiamo uno straordinario potere, noi siamo gli unici registi del nostro film di vita ed ecco che ogni cosa che esiste nella nostra vita di piacevole e spiacevole, appare come perfetta, proprio perchè l'abbiamo decisa noi a monte. Ma immagino che anche questo concetto non sia semplice da digerire, ma tutto qullo che hai detto tu Giò e che ho aggiunto io, va assolutamente digerito, perchè è quanto di più sensato si possa pensare e fare... magari un bel canarino con acqua calda e scorza di limone aiuta ;-) GRAZIE MITICA GIò

    RispondiElimina
  13. ahahahahah! giusto... io nel canarino ci metto anche un po' di montengro... mia nonna insegnava così! ;-D

    RispondiElimina
  14. Salve Gio! Mi trovo molto daccordo con la tua riflessione, inquanto la parola stessa è molto chiara BENE-DIRE!Credo percò che dire è fare del bene non può che avvicinarci sempre più verso la propia realizzazione. Che la Pace Interiore e la Luce Universale ci guidi per tutto il 2012. Enzo12

    RispondiElimina
  15. grazie che mi ricordi cosa significa benedire e perche farlo !!!!!! sono convinta che dare più spazio all amore porti tanta pace intorno a noi !!!!!!! ho finito di leggere il vs grandioso libro la pace comincia da te è eccezionale !!!! scorrevole pratico veramente utile grazie lo regalato a delle amiche per natale e non fanno altro che ringraziarmi!!!!!!!! grazie vi amo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Bellissimo post Giò :) sono d'accordo con tutto ciò che scrivi! cmq ormai la scienza sta dimostrando che ciò che vediamo, percepiamo negli altri ... "altro" nn è che il nostro stesso riflesso!.. L'umanità si sta svegliando e capendo che tutto quanto intorno a noi, in verità è "dentro" di noi,.. Dio siamo Noi,.. quindi l'Amore è dentro ognuno di noi.. faremo fiorire il Paradiso sulla Terra!! <3 Un abbraccio infinito .. e Grazie

    RispondiElimina
  17. Il Tuo concetto del benedire si collega in maniera indissolubile con il "perdono", quello di se stessi e proietta in una dimensione di conoscenza totale di sé. La conoscenza individuale è parziale e può commettere errori. Quando arriva il momento, inevitabile nella dimensione in cui viviamo, di osservare negli altri la nostra immagine, l'ego talvolta preferisce leggerlo come sofferenza piuttosto di ritenere gli eventi "Maestro di vita" e produrre un salto verso la conoscenza. Grazie per il tuo impegno

    RispondiElimina
  18. Spiritualità , per quanto mi riguarda , non è soltanto ciò che riguarda l'interiorità , il nostro ritrovarsi soli con se stessi meditando o ascoltando , o ritirarsi in silenzio in un luogo speciale e scelto su misura .Spiritualità è tutto. Alzarsi al mattino e fare le consuete cose , andare al lavoro ,tornare alla propia casa e cenare con i propi cari ecc . in tutto possiamo trovare la dimensione spirituale .Tutto sta saper trovare un senso e un significato nel nostro quotidiano ,consapevoli del valore che porta con sè .
    Grazie per le illuminanti parole.
    Donatella

    RispondiElimina