giovedì 27 settembre 2012

Come cambiare le cose...

Foto




La pace comincia da me!


La vera felicità – James Allen 1910


Mantenere uno stato d’animo dolcemente immutabile, Riuscire  a pensare solo pensieri puri e gentili, Essere felice in tutte le circostanze; queste condizioni benedette e una tale bellezza di carattere e di vita dovrebbero essere l'obiettivo di tutti, e in modo particolare di coloro che desiderino ridurre la miseria del mondo. Chi non riesce a elevarsi al di sopra del dolore, dell’ impurità, e dell'infelicità, non immagina nemmeno che ha in sé il potere di rendere il mondo più felice con l’assimilazione di queste teorie. Colui che vive quotidianamente in condizioni difficili, di infelicità e delusione sta di giorno in giorno aggiungendo alla somma delle miserie del mondo le proprie. Chi invece vive continuamente con buona volontà, ed è sereno, aumenta di giorno in giorno sempre più la quantità di felicità di tutto il mondo, e questo indipendentemente da ogni credo religioso che queste persone seguano o meno.

Chi non ha imparato a essere gentile, chi non sa dare, amare ed essere  felice, ha imparato ben poco, anche se possiede una profonda cultura e per quanto abbia un’accurata conoscenza delle, Sacre Scritture. Le lezioni di vita più profonde, reali e durature, vengono apprese proprio durante il processo di raggiungimento di questo stato di serenità, dolce e pura. Un incorruttibile dolcezza di comportamento di fronte a tutti e a tutte le situazioni anche difficili è il segnale infallibile di un'anima consapevole, è la testimonianza della saggezza acquisita, ed è la prova del possesso della Verità.

Un’ anima dolce e felice è il frutto maturo di esperienza e saggezza, e che diffonde all'esterno l'aroma invisibile ma potente della sua influenza, allietando il cuore degli altri, e purificando il mondo. E tutti coloro che non hanno ancora intrapreso questo cammino possono farlo Oggi e se decideranno di vivere dolcemente e felicemente, diverranno davvero veri Uomini (o donne). Non dite che l'ambiente circostante vi è contrario. Le circostanze non sono mai contrarie ad un Uomo. La situazione è così com’è esclusivamente per aiutare l’essere umano. Tutti gli avvenimenti esteriori sono le condizioni assolutamente necessarie per il vostro sviluppo, ed è solo accettandole ed affrontandole che si può imparare, crescere e maturare. La “colpa” è solo in noi stessi.

La felicità è la condizione giusta e corretta dell'anima, e tutti possono raggiungerla se vivranno disinteressatamente.

    "Abbi buona volontà nei confronti di tutto ciò che la vita ti porta, abbandonando la scortesia, l’avidità e l’ira in modo che la tua vita sia fluida come l’aria.”
   
Questo è troppo difficile? Allora l’inquietudine e l’infelicità continueranno ad abitare con te. Se hai fiducia e aspiri a risolvere tutte le complicazioni che ti impediscono un cammino fluido, sarà inevitabile che tu faccia tutto ciò che è necessario perché ciò sia presto una cosa compiuta, uno stato benedetto realizzato.

Sconforto, irritabilità, ansia e lamentele, condanne e brontolamenti Sono tutti pensieri dannosi, vere malattie della mente, sono le indicazioni di una condizione mentale sbagliata, e quelli che ne soffrono farebbero bene a rimediare il loro pensiero e quindi la loro  condotta. E’ vero ci sono tanto dolore e tanta miseria nel mondo, ed è per questo  che tutto il nostro amore e la nostra  compassione sono necessari, ma la nostra miseria, non solo non è utile, ma è davvero dannosa in una situazione già sovraccarica. Sono la nostra allegria, la nostra felicità che sono necessarie perché c'è ne sono sempre troppo pochi di questi sentimenti. Non siamo in grado di dare niente di meglio al mondo se non la nostra bellezza di carattere e di vita. Senza questi, tutte le altre cose sono vane, Questi sentimenti non solo sono un dono eccellente a tutta l’umanità, ma sono anche duraturi, reali, e impossibili da rovesciare, da modificare nel loro contrario, e hanno in se stessi ogni gioia e beatitudine .

Smetti di soffermarti pessimisticamente sui torti e sulle ingiustizie; Smettila di denunciare continuamente ciò che non va e di ribellarti contro il male che gli altri commettono. Comincia a vivere libero da ogni male e il male rimarrà isolato e si dissolverà. La pace della mente è la religione pura , è la vera riforma del mondo. Se vuoi che il mondo sia definitivamente liberatodalla miseria e dal peccato, comincia a liberare  te stesso, se la vostra casa e il vostro ambiente saranno felici, tutto sarà felice. Si può trasformare tutto intorno a te se tu ti trasformi.

    "Non piangere e lamentarti… Non perdere la tua identità, non abbaiare contro il male, ma canta invece le bellezze del bene "

E cosi naturalmente e spontaneamente senza rendertene conto sarai circondato solo dal bene esattamente come il bene pervade te stesso.

James Allen
Traduzione  Giovanna Garbuio






Se vuoi essere aggiornato
sui nuovi post 
inserisci i tuoi dati 
nel form qui sotto




13 commenti:

  1. Grazie, veramente molto bello, da ricordarselo continuamente.
    Splendide le vignette!!

    RispondiElimina
  2. Verissimo! Grazie di averlo ricordato una volta di più....
    :-)

    RispondiElimina
  3. grazie per qusto articolo.arriva in un momento in cui mi sento in colpa per quello che mi circonda:ingiustizia,poverta',odio,fame ecc.Mi arrabbio molto quando sento quello che succede in ITALIA dove la paura regala solo ansia rabbia ecc.Io ogni mattina mi sveglio con l'ansia di dover pagare questo quello con un momento mio economico molto difficile.Allora piango e mi rinchiudo in me stessa.Il mio unico desiderio e' essere felice.

    RispondiElimina
  4. bellissimo post
    grazie grazie grazie

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post!
    Io, ancora, devo lavorare molto su me stesso...
    E' ancora forte in me, a causa sicuramente dell'educazione ricevuta dai genitori, cercare di nascondere la mia perfetta felicità di fronte agli altri: ad esempio preferisco iniziare una storia con una donna quando sono da solo con lei. Non ci riesco, o comunque, mi viene molto difficile iniziare una storia davanti agli occhi degli altri... A causa di questo mio limite ho perso tante belle occasioni, ahimè... Forse mi sbaglio ma ritengo che essere visto dalle altre persone troppo felice e fortunato possa attirare le invidie e l'odio di molte persone meno felici e fortunate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo Renzo... sarebbe unicamente un problema loro! ;)

      Elimina
  6. Ciao Giò, anche io seguo James Allen, ho letto i suoi libri che sono stupendi, e una volta di più le sue parole , tramite te mi rammentano quello che è più giusto da fare. Un bacio, auguro anche a te di poter realizzare tutto ciò che desideri
    con amore
    ilaria

    RispondiElimina
  7. Grazie,é la prima volta che leggo a James Allen, mi ha piaciuto molto, e trasmette molto le sue parole, fanno bene all'anima. Spero poter fare quello che consiglia, no, lo faró, só che é diffcile ma non impossibile. Grazie di tutto!! Lourdes

    RispondiElimina
  8. ..mi chiamo Grazia e questo post mi è arrivato per mail, grazie di cuore, parole che fanno crescere la gioia dentro di noi, la voglia di essere il cambiamento che desideriamo vedere nel mondo.. grazie di cuore!

    RispondiElimina
  9. Alessandro Gemmiti22 novembre 2012 19:43

    In effetti, questa è la sfida del futuro per quanti si sono uniti alla grande corrente di risveglio che attraversa trasversalmente tutta la nostra grande Madre Terra: mostrare che il cambiamento è possibile mediante la trasformazione del proprio paradigma interno. Essere, cioè, agenti contaminanti di quell'energia trascinante e meravigliosa che si chiama Amore. E si può amare in qualsiasi stato d'animo, perché l'amore "è" il nostro stato di essere, la nostra essenza. Se noi saremo in questo stato di grazia, tutti, ma proprio tutti se ne accorgeranno. Poi, magari, le reazioni potranno essere diverse, ma è praticamente impossibile venire a contatto con un essere amorevole, senza che questi non colpisca la nostra attenzione. Certo, occorre lavorare per giungere a ciò e la prima materia su cui mettere le mani, siamo noi stessi, ma è possibile arrivare a questo, ne siamo capaci ed abbiamo il diritto di farlo. Om Shanti con tutto il cuore

    RispondiElimina
  10. Articolo straordinario...mi ha colpito la trasparenza delle parole.. veramente parole che toccano l'anima in profondità perchè c'è la verità...GRAZIE..GRAZIE..GRAZIE..GRAZIE!!!!!

    RispondiElimina
  11. Grazie, molto bello e vero... ma è molto difficile metterlo in pratica, specie con certe persone, quando hai avuto troppe delusioni e il cuore piange tanto da singhiozzare anche mentre dormi fino a farti male in petto... il cui unico sollievo consiste nell'abracciare il cuscino stringendolo forte al petto! :(
    Oryu

    RispondiElimina
  12. Ciao Gio, davvero un bello scritto.... Che dire quando ho letto il titolo della mail l'ho segnato come importante oggi ho avuto il tempo di leggerlo, arriva in un momento in cui sto pensando e ripensando di fare un passo che porterebbe un cambiamento radicale alla mia vita... Ora rifletterò anche in base a quanto letto chissa che presto non scriva da un'altro posto... Un abbraccio Max

    RispondiElimina